Matthes Report: Daytona

Steve Matthes ci parla di Ken Roczen

· 2 tempo di lettura

The deal of the day on 24MX.

Ken Roczen non è arrivato al livello in cui si trova ora (è un Campione del mondo, ha vinto il Motocross delle Nazioni e il National) accontentandosi di arrivare sul podio.  Non è un pilota programmato per questi risultati e le diciassette gare senza vittorie degli ultimi tre anni non gli devono fare molto piacere. Dall'esterno potrebbe sembrare contento; anche le sue dichiarazioni vanno in questo senso e penso che sia pure convinto di ciò che dice. Ma è pagato per vincere e, per tutta la sua carriera, vincere è stato quello che gli è quasi sempre riuscito di fare. 

Da quando Cooper Webb gli ha soffiato la vittoria all'ultima curva a Dallas il tedesco non è più salito sul podio. Nei round precedenti c'era finito in cinque occasioni su sette gare e, per due volte, si era anche impossessato della Tabella Rossa. Dopo Detroit ha dichiarato di essere stato ammalato e questo deve averlo rallentato per un paio di gare. A Daytona ha girato forte per tutta la giornata ed è anche riuscito a mettere pressione al vincitore della serata, Eli Tomac, durante la heat. Purtroppo in finale è caduto alla prima curva con il compagno di team Cole Seely. Il suo cammino verso le prime posizioni era iniziato e sono sicuro che Roczen abbia imprecato parecchio mentre stava cadendo.

(Honda Racing Corporation)

E' stato sicuramente un grande successo per Roczen rientrare dopo il devastante infortunio a braccio e gomito del 2017 ed i numerosi interventi chirurgici a cui è stato sottoposto.  L'anno scorso ha dovuto anche superare un altro brutto infortunio alla mano. Quest'anno poi è stato costretto ad affrontare il bruttissimo incidente capitato a suo cognato e suo allenatore Blake Savage proprio mentre si allenava insieme a lui.  A tutto questo si sono aggiunte le vittorie di Houston, del triple Crown di Anaheim e di Dallas della scorsa stagione, la vittoria che ha visto sfumare all'ultima curva quest'anno. Sembra che tutto remi contro il tedesco e, credetemi, ragazzi come Kenny non hanno mai fatto tanti errori nelle loro vite. Hanno sempre lavorato duramente, spinto al massimo in moto mossi da una grandissima fiducia in tutto quello che fanno.

Il numero '94' ha avuto la tabella rossa ma in questo momento è quarto in classifica con un ritardo di ventuno punti dal leader Cooper Webb. Ero sicuro che avrebbe vinto qualche gara nella prima parte della stagione e sono convinto che tornerà presto alla vittoria, ma deve avere fiducia in quello che fa perché sia il team che la sua moto hanno tutto quello che gli serve per permettergli di vincere le gare. Quando ci provi con tutto te stesso però può succedere di confonderti e di dimenticare da dove sei arrivato.

(Honda Racing Corporation)

Capisco che sia difficile provare empatia per un pilota Roczen perché, dal di fuori, non gli manca nulla: guadagna un sacco di soldi, il suo lavoro è correre in moto ed il suo cane è fantastico.  Comunque, mi sento di stare dalla parte del tedesco. Ultimamente non sono un gran tifoso dei piloti, ma amo le belle storie e quella che voglio raccontare riguarda Roczen ed il suo ritorno alla vittoria. Non ci ho parlato nell'ultimo periodo, ma scommetto che non stia attraversando un bel momento.

E' molto bravo e, nonostante tutto quello che ha passato, deve continuare ad essere un protagonista. Spero che vinca, e che lo faccia molto presto perché il nostro sport è migliore con lui.

Parole: Steve Matthes | Immagine principale: Honda Racing Corporation

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!