Discussione: Conrad Mewse

Le parole di Mewse dopo il GP del Trentino

· 5 tempo di lettura

SUPER sconti sulle tende 24MX.

Conrad Mewse ha avuto un inizio di stagione positivo, in superficie, visto che la sua velocità in prova ha sorpreso i fan di tutto il mondo. È stato fenomenale. Ci sono ancora problemi che lasciano perplessi e a suo merito va detto che è stato estremamente aperto e onesto quando ne ha discusso in questa intervista di MX Vice dal Gran Premio del Trentino.

MX Vice: Semplicemente non sei riuscito a mettere le cose insieme e non ha funzionato. La velocità era buona per tutto il weekend, come a Valkenswaard. C'era una velocità irreale, in realtà, ma per qualche ragione non ci sei riuscito.

Conrad Mewse: E' stato un weekend molto duro per noi, ovviamente ha seguito quello di Valkenswaard dove non abbiamo segnato punti. Siamo riusciti a segnarne quattro in questo fine settimana, ma ancora non siamo vicini a dove vogliamo essere. Abbiamo faticato molto recentemente. Nulla a che fare con la velocità e il fitness. Tutto è lì, come puoi vedere nelle sessioni di prove e cose del genere. Non ho mai lasciato i primi cinque.

(ConwayMX)

Stiamo davvero lottando mentalmente in questo momento per provare a mettere insieme le cose nelle gare. Questa è una cosa molto, molto difficile su cui lavorare. Non abbiamo ancora capito bene, e questo è il motivo per cui siamo nella posizione in cui ci troviamo, ma al momento se riusciamo a capire, so che non siamo lontani, perché tutto il resto è lì. Questo è solo l'ultimo pezzo del puzzle che dobbiamo mettere insieme.

Tutto inizia con le partenze? Mi sembra che se esci bene dal cancello, tutto si risolve da solo.

Decisamente. È difficile. Se esco bene dal cancello di una gara, allora si. Chi sa cosa accadrà? Forse seguirò automaticamente quel ritmo e potrei rimanere davanti, ma al momento non lo abbiamo ancora scoperto. Sto cercando di lavorare in rimonta. Se sono sinceramente onesto, le partenze non sono uno dei momenti preferiti delle gare. O sono nei primi tre o sono negli ultimi tre. Questo è qualcosa con cui stiamo lottando in maniera massiccia.

Non è qualcosa a che fare con la mia tecnica di partenza, la moto o altro. Va tutto bene. Stavo dicendo a Max [Anstie] un minuto fa che puoi uscire fuori dal cancello e girare ancora alla prima curva nel bel mezzo del gruppo, che è ovviamente un po' più in alto rispetto a dove sono al momento. È letteralmente solo la mancanza di fiducia che sto avendo al momento e, come ho detto, tenteremo di risolvere questo problema, perché questo rovina un po' la mia carriera.

Questa è una grande battuta d'arresto per me, ma continueremo a lottare e a fare del nostro meglio ogni fine settimana. Come ho detto, il sabato ci siamo messi in vista e le sessioni di prova sono state buone. Letteralmente tutto ciò di cui ho bisogno per concentrarmi è solo arrivare a quella seconda curva in una buona posizione e poi ci saremo.

(ConwayMX)

È una cosa nuova? L'anno scorso hai avuto dei week-end casuali, anche questo era il motivo? È una cosa nuova quest'anno? 

È sempre stato un mio problema, questo è vero. Ho sempre lottato con questa cosa. Solo quest'anno è un po' più frequente di qualsiasi altro anno. Come ho detto, è una cosa molto difficile su cui lavorare. Come ogni tipo di problema mentale, è difficile lavorarci su. Faremo del nostro meglio e speriamo di poterlo superare, poi saremo a punto e questo sarà l'ultimo tassello del puzzle.

Non sono uno psicologo, quindi non posso aiutarti, ho solo avuto un'idea, perché hai detto che quest'anno è stato più frequente. Pensi che sia la causa potrebbe essere la tua velocità in prova? Puoi vincere in base alle prove. Pensi di essere in gara e di essere tipo "Ho bisogno di farlo, perché posso farlo? Questo è il mio momento" e cose del genere?

Penso che potrebbe essere in parte per questo. Stavo parlando con la squadra e sto ponendo aspettative così elevate su me stesso. Sto davvero, davvero concentrandomi sulla partenza solo per cercare di uscire davanti a tutti. Nella prima gara ho oltrepassato il cancello e ho cercato di rimontare il più velocemente possibile per cercare di riprendermi dall'inizio, ma è stato un po' troppo presto e ho impennato. Questa è stata la fine di questa partenza. Mi sto solo sforzando un po' troppo per tirarmi fuori.

Forse sto ponendo grandi aspettative su me stesso, ma credo che sia dove dovrei essere e penso che la squadra faccia altrettanto. Abbiamo tutti lo stesso obiettivo. In realtà mi sono seduto prima e ho pensato, che ovviamente voglio salire sul podio. Quello è il mio sogno. Questo è il sogno di tutto questo paddock, ma mi sono seduto prima e ho detto che prima devo concentrarmi per entrare tra i primi dieci. Non ho avuto un traguardo nei primi dieci se non la prima gara a Matterley.

(ConwayMX)

Penso che anche in Argentina potrebbe essere successo nella prima gara, quindi proviamo a concentrarci su quello. Dimentichiamo il podio e cose del genere. È una lunga stagione. C'è un sacco di tempo per quello. Come ho detto, è tutto in quelle prime due curve e nella partenza. Se solo potessimo concentrarci su un punto di partenza: entrare in quella top ten, fare due buone manche e ottenere dei punti sulla scacchiera.

Lavoriamo per arrivare nei primi cinque e poi nei primi quattro, quindi speriamo di salire sul podio un giorno. Per ora mi dimentico delle aspettative. Stiamo per tornare al tavolo da disegno. Ora abbiamo un mese di pausa, quindi spero che Mantova sia molto meglio.

Sarò un bravo ragazzo e ti solleverò da una parte della colpa. Ovviamente la pista non ti è stata d'aiuto, perché in Argentina hai avuto partenze di merda e hai rimontato molto bene. Era lo stesso a Matterley e persino a Valkenswaard. Mettiamoci su una pista diversa da questa, che è una linea e tutto il resto, e ovviamente oggi sarebbe andata meglio. 

Sì, ho avuto esattamente lo stesso problema in Argentina e ho comunque ottenuto un nono posto. La pista non mi ha aiutato affatto questo fine settimana. Non è una delle mie piste preferite. Per me è probabilmente una lunga strada verso il basso, ma oggi è stato un po' monotono. Non c'erano molte buone linee. Di nuovo, come ho detto, non posso dare la colpa a niente altro che a me. Ho solo bisogno di concentrarmi veramente su me stesso e di uscire mentalmente da quel cancello e, come ho detto, in quella seconda curva, dovremmo esserci.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!