Statistiche: MXGP

Un'occhiata in profondità nella classe MXGP

· 10 tempo di lettura

Questa lunga interruzione nel calendario del mondiale 2019 ci offre una splendida opportunità per riflettere su ciò che è emerso nelle ultime settimane e per identificare interessanti punti di discussione da tenere a mente intanto che il circus iridato fa rotta verso il Gran Premio della Lombardia. Sembra che sia il momento ideale per esaminare la "Scheda delle statistiche" di MX Vice per la prima volta. Partiremo da quelle relative alla classe regina di questa stagione. C'è molto da vedere!

MXGP

– Il Campionato Mondiale FIM Motocross 2019 è partito alla grande per Antonio Cairoli che ha vinto tre dei primi quattro round e ben cinque delle otto manche disputate. Potrebbe sembrare normale iniziare in questo modo per il nove volte campione ma in realtà non lo è. Cairoli non ha mai vinto i primi due round della MXGP. In carriera ci era riuscito solo una volta, nel 2007, con la MX2. È difficile crederci ma questo è il suo migliore inizio di stagione nella classe regina.

– Antonio Cairoli non aveva mai vinto i primi due round della MXGP prima di quest’anno. Riuscire ad aggiudicarsi i primi tre in successione è stato un notevole passo avanti anche per lui. Ci era mai riuscito in MX2? Sì, perché nel 2007 aveva trionfato nei primi cinque GP! Cairoli non riuscirà a ripetersi in questa stagione perché, ovviamente, Tim Gajser ha vinto il quarto round ad Arco.

(ConwayMX)

– Quando Antonio Cairoli ha raggiunto un nuovo traguardo nel Gran Premio di Gran Bretagna, ottenendo due vittorie nei primi due round di MXGP, non è stata una sorpresa. Perché? Anche se non aveva mai vinto i primi due GP prima di questa stagione, si era aggiudicato Gran Premio della Gran Bretagna innumerevoli volte. Cairoli ha conquistato sei vittorie complessive oltre Manica, inclusa la sua prima vittoria su una 450F a Donington Park nel 2007.

– Un fatto interessante è emerso da una ricerca sulle precedenti apparizioni di Antonio Cairoli in Gran Bretagna: sebbene Matterley Basin sia una delle sue piste preferite ed un circuito su cui ha vinto su molte, prima di quest’anno era riuscito ad ottenere una doppietta in una sola occasione. Nel 2012, anno in cui vinse il suo sesto titolo, e andò sul podio con Max Nagl, secondo, e Gautier Paulin terzo assoluto.

– Il Gran Premio d'Olanda non è mai stato semplice per il nove volte campione del mondo perché la sua vittoria di marzo ha segnato il suo ritorno sul a Valkenswaard dal 2014! Sono passati millesettecentonovantatre giorni tra quei due trionfi. Con quest’ultima affermazione Cairoli ha ottenuto un totale di nove vittorie in Olanda (una in MX2 e otto in MXGP).

(ConwayMX)

– La tabella qui sotto è probabilmente il modo migliore per evidenziare l’inizio straordinario di Antonio Cairoli nel Campionato Mondiale FIM Motocross 2019. I piazzamenti medi che ha ottenuto nei primi quattro round, da quando è entrato a far parte della classe regina nel 2009, sono disposti in un formato di facile visualizzazione.

2019

3.1

2018

2.1

2017

4.5

2016

2.1

2015

1.3

2014

2.3

2013

2.5

2012

4.6

2011

3.7

2010

1.8

2009

1.3

– KTM è ovviamente partita in maniera fenomenale nella classe regina dato che Antonio Cairoli è in testa alla classifica ma, al momento c'è solo una moto arancione tra le prime sette. Sembra un po' un passo indietro, considerando che aveva tre piloti tra i primi sei dopo quattro GP nella scorsa stagione. Quando è stata l'ultima volta in cui c'era un solo pilota KTM tra i primi sette dopo quattro round? In realtà era successo solo due anni fa. Cairoli è stato il loro unico pilota tra i primi dodici dopo il quarto round anche nel 2017.

– E' comunque comprensibile che KTM potrebbe non avere la stessa presenza dello scorso anno visto che non ha più tre piloti ufficiali del team Red Bull della classe regina e alcuni piloti supportati. Antonio Cairoli è l'unico pilota ufficiale della categoria in questo momento, ma ci sono altri sei piloti KTM tra i primi venti. Quando è stata l'ultima volta che è successo? Incredibilmente, non un anno fa, anche con uno sforzo pieno della casa madre. Succedeva invece all'inizio della stagione 2013. E’ passato un po' di tempo.

(ConwayMX)

– L'apertura del Gran Premio di Gran Bretagna è stata intensa per Gautier Paulin. Perché? Paulin ha tagliato il traguardo in seconda posizione, cosa che non era riuscito a fare da molto tempo. L'ultima volta che aveva tagliato il traguardo in quella posizione era stato nella seconda manche del Gran Premio della Svizzera del 2017! Quanto tempo fa era? Passarono cinquecentottantanove giorni tra il secondo classificato e il dodicesimo vincitore del Grand Prix.

– La prima manche in Gran Bretagna è stata altrettanto importante per il team Monster Energy Wilvo Yamaha MXGP: Gautier Paulin ed il suo compagno di team Arnaud Tonus hanno chiuso tra i primi sei. La squadra diretta da Louis Vosters non aveva mai piazzatodue piloti nei primi sei in una manche in precedenza anche se ci era andata vicino. Jeremy Seewer e Shaun Simpson avevano chiuso sesto e settimo nella prima manche del Gran Premio d'Italia alla fine dell'anno scorso.

– Il team Monster Energy Wilvo Yamaha MXGP ha poi raggiunto nuove vette nel Gran Premio del Trentino, quando entrambi i suoi piloti sono finiti tra i primi quattro. Ovviamente, sulla base delle informazioni precedenti, non era mai successo. Il passo successivo è quello di portare entrambi i piloti sul podio nella stessa manche ma, per ora, la sola Red Bull KTM sembra essere l'unica squadra in grado di farlo. Quand'è stata l'ultima volta che una squadra diversa da KTM ufficiale ci è riuscita? Proprio l'anno scorso è stato il Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing nel Gran Premio della Lombardia.

(ConwayMX)

– Esaminando ulteriormente le statistiche, quando è stata l'ultima volta che Yamaha ha avuto due piloti nei primi quattro della top class? Successe nel Gran Premio della Thailandia di Suphan Buri nel 2016. Romain Febvre ha vinto entrambe le manche quel giorno ottenendo la sua prima vittoria di Gran Premio della stagione. Sul podio con lui c’era Jeremy Van Horebeek. Questi due piloti finirono sul podio insieme anche nel Gran Premio della Lombardia dell'anno precedente.

– Altre note relative a Gautier Paulin: Quando è stata l'ultima volta che ha guadagnato centoquarantadue punti nei primi quattro GP? Nel 2013 incamerò centoquarantotto punti in quattro gare. Paulin ha terminato le manche tra i primi tre per tre volte nelle prime otto manche in quel periodo, quindi meno di quest'anno, ma in una sola occasione è rimasto fuori dai primi quattro, mentre quest’anno ci è riuscito tre volte. Il tredicesima posto in gara due a Valkenswaard è come una spina nel fianco.

– Infine, il team Monster Energy Wilvo Yamaha MXGP ha messo un suo pilota davanti a quello di Monster Energy Yamaha Factory Racing in sei delle otto gare in questa stagione. Questo è in realtà molto raro. Esaminando i risultati degli ultimi due anni nella classe regina, Wilvo ha avuto il miglior pilota Yamaha in sole quindici manche delle settantasette disputate. Ci sono riusciti otto volte nel 2017 e sette nel 2018.

(ConwayMX)

– Tim Gajser ha avuto un inizio di Campionato Mondiale FIM Motocross 2019 fantastico ed è tornato a un grande livello con grande gioia di tutti i membri del Team HRC. Quando ha vinto una manche nella seconda prova, l’MXGP della Gran Bretagna, è stato il suo primo trionfo di manche da Villars sous Ecot 2017. Sono passati ben cinquecentocinquantaquattro giorni tra le due vittorie.

– Tim Gajser ha fatto ancora meglio nel Gran Premio del Trentino, la gara più recente, dove ha vinto entrambe le manche per la prima volta dal Gran Premio di Leon dell'aprile 2017. Vittoria arrivata dopo settecentotrentasei giorni. L'ultima volta che è riuscito salito su un podio di GP prima del trionfo in Trentino è stato al Gran Premio di Svezia dell'agosto 2017. Tra questi eventi sono passati cinquecentonovantasei giorni. Scimmie di dimensioni significative sono state rimosse dalla sua schiena.

– Per apprezzare veramente i progressi compiuti da Arminas Jasikonis in questa stagione è necessario valutare il suo passato nella classe regina. Finora Jasikonis è stato tra i primi dieci in otto manche consecutive, il che potrebbe sembrare un risultato abbastanza modesto. La maggior parte dei piloti ufficiali hanno ottenuto questi risultati nella loro carriera e quindi non avranno molta attenzione. Prima di questa stagione però aveva finito tra i primi dieci in sole due manche consecutive. Che ne dite? È stato un miglioramento notevole!

(ConwayMX)

– Il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing lo ha ovviamente aiutato a fare questi grandi passi avanti perché la sua FC 450 è incredibile. La posizione di partenza media che Arminas Jasikonis ha ottenuto in otto manche è di gran lunga migliore a come partiva negli ultimi anni. Nel 2017, la stagione che ha passato con il team Suzuki World MXGP, ha avuto un piazzamento medio in partenza in tredicesima posizione, mentre l'anno scorso con Assomotor era diciassettesimo.

– Qual è stata la posizione madia in partenza che Arminas Jasikonis ha ottenuto in otto gare con il team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing? Settimo. Un miglioramento significativo! Un altro punto interessante da considerare è che AJ è scattato solo tra i primi dieci in venti manche da quando è diventato un pilota da Gran Premio a tempo pieno! Questo significa che nella sua carriera si è trovato fuori dai primi dieci in trentasei gare. È abbastanza chiaro che le partenze sono la chiave che gli permetterà di progredire ulteriormente.

– Abbiamo trovato molte cose positive in questo articolo di MX Vice ma la prossima statistica cambia le cose. Non è stato un grande inizio di stagione per Clement Desalle, che attualmente è sesto in campionato e si sta riprendendo dall’operazione al ginocchio. Ma come si confrontano i suoi risultati con quelli ottenuti negli anni precedenti? Quando è stata l'ultima volta che si è trovato con centododici punti in classifica, o meno, dopo quattro GP? Era il 2016 ma sorprende perché stava correndo con un braccio rotto. A parte questo era avvenuto anche nel 2009, l’ultima stagione in cui non era in sella ad una moto ufficiale.

– Clement Desalle è anche uno dei piloti che quest'anno non è riuscito a ottenere punti in tutte le manche, e non è il solo. Solo nove piloti hanno ottenuto punti in ogni manche fino ad ora. Come si confronta rispetto ad un anno fa? Bene, ancora più sorprendentemente, solo sei piloti hanno ottenuto punti in tutte le manche l’anno scorso.

(ConwayMX)

– Non sembra che Kawasaki abbia molto da dire per ora visto che in questo primo scorcio di stagione ha ottenuto un solo podio. Ma se si osserva meglio non è assolutamente negativo come inizio visto che ci sono due piloti Kawasaki tra i primi nove in classifica. Quando è stata l'ultima volta che è successo? È successo dopo le prime quattro gare del 2013: Gautier Paulin era quarto e Tommy Searle sesto.

– Potrebbe sembrare che Shaun Simpson non stia guidando al meglio in questo momento, ma è stato probabilmente più costante di quanto lo sia mai stato negli anni scorsi. Simpson ha ottenuto ventiquattro punti nel Gran Premio del Trentino che è stato il miglior punteggio totale che abbia mai centrato a Pietramurata. Questo è positivo e immaginate cosa potrebbe fare con più slancio, tempo e sicurezza sotto. Tutto questo merita un maggiore riconoscimento.

– L'argomento Shaun-Simpson può essere sviluppato maggiormente visto che ha ottantotto punti dopo i primi quattro round. Quando è stata l'ultima volta che ha ottenuto questi risultati? Simpson aveva fatto meglio nel 2016 quando guadagnò centocinque punti in quattro GP, ma è stata l'unica volta che è riuscito a fare meglio di quest’anno. È assurdo pensare che abbia rischiato di restare senza un manubrio durante l’inverno.

(ConwayMX)

– Sarebbe stato impossibile concludere questo articolo senza parlare di Ivo Monticelli e dei i suoi grandi progressi tra le fila del Team Standing Construct KTM. Invece di parlare mi è sembrata un'idea migliore quella di predisporre un grafico con numeri in modo da facilitarne l’esame da parte di tutti. Di seguito sono riportati i punti che ha raccolto nei primi quattro round negli anni precedenti, risalenti addirittura ai tempi della MX2.

2019

66

2018

9

2017

29

2016

0

2015

45

2014

1

2013

8

2012

7

– Il Gran Premio del Trentino è stata la miglior gara che Ivo Monticelli abbia mai fatto. Non c'è alcun dubbio al riguardo. Ha ottenuto trentuno punti nel corso della giornata, ma qual è stato il momento in cui è riuscito ad avvicinare questo risultato? Nel Gran Premio di Svizzera del 2017 aveva finito dodicesimo e settimo ottenendo venticinque punti. Vale la pena notare che è stato nel suo ultimo anno in MX2.

Parole: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!