Matthes Report: Chad Reed

L'australiano parla dei suoi piani per il 2020

· 3 tempo di lettura

SUPER Sconti sui Gazebo 24MX.

Anche se la sua stagione 2019 nel Monster Energy Supercross è finita a causa di un infortunio, Chad Reed non è ancora pronto a gettare la spugna. E non è nemmeno vicino a farlo. "Ho solo un grande desiderio: tornare a correre", mi ha detto Reed l'altro giorno nel Moto: 60 show. "Budds Creek, Red Bud…penso che mi toccherà andare lì come spettatore, mi piace correre a Red Bud. Correre lì ti da sempre la stessa stupefacente sensazione ma Budds, che è vicino a Charlotte, è ugualmente bella. Innanzitutto voglio essere in salute, rimettermi in forma e, se avrò ancora una moto, inizierò a guidare da lì ".

Che cosa? Chad Reed correrà nel National quest'estate? Forse sì perché, anche se i suoi infortuni lo hanno tenuto fuori dal resto del supercross, Reed sembra voler fare qualcosa anche questa estate. Chad gestisce un programma VIP per i suoi fans durante le gare, così dopo l'infortunio è venuto ugualmente alle gare per guardare fuori dalla sala stampa. Guardare le gare ha convinto il numero 22 di correre anche nel 2020 perché può ancora essere competitivo con qualunque altro pilota.

ConwayMX%22%20align%3D%22center%22%20lightbox%3D%22on%22%20captionsrc%3D%22custom%22%20captionposition%3D%22left%22%20revealfx%3D%22off%22%20overlay_revealfx%3D%22off%22%5D">
image

WcMgcq

"Penso che il motivo per cui posso essere presente è il fatto che sono ancora competitivo e perché amo andare in moto. A parte questo, non ci sono degli assoluti fuoriclasse secondo me. Non ci sono piloti come Ricky [Carmichael], James [Stewart], Jeremy [McGrath], RV [Ryan Villopoto], Dunge [Ryan Dungey]. Magari gli appassionati ameranno o odieranno questa affermazione, ma io non credo ci siano fuoriclasse in giro. Ecco il motivo perché voglio tornare

"La cosa più positiva delle ultime cinque settimane direi che  è stata quella di togliermi da quella routine quotidiana e poi il fatto di essere riuscito a esaminare da fuori la situazione gare  nei weekend mi ha aiutato a capire meglio. Mi ha un pò motivato: ci sono X, Y e Z che devono fare un paio di cose ma penso davvero che sia possibile. Posso essere ancora competitivo". Reed ha sempre creduto molto in se stesso ed è sempre stato mentalmente forte. Può essere classificato come uno dei più grandi piloti di sempre. Anche se ha 37 anni, non c'è nulla là fuori che gli possa impedire di essere più che competitivo.

Prima di farsi male stava crescendo da una settimana all'altra. Era tornato il Chad Reed del 2004? No, ma ha centrato un podio, ha finito nella top five ed era sempre stato tra i protagonisti nelle altre gare. JGR Suzuki ha fatto un ottimo affare con Reed rispetto ai risultati del loro numero uno in questa stagione, Justin Hill.

Sembra naturale che sia JGR a riportare Reed in gara ma al momento non ci sono sponsor che possano aiutare JGR e Reed. Voci di paddock dicono che stia correndo senza stipendio quest'anno perché l'accordo è arrivato molto in ritardo. Sicuramente non confermerebbe lo stesso contratto. Ai miei occhi si è guadagnato un bel credito in questa stagione. Sarà ancora lì il prossimo anno?

ConwayMX%22%20align%3D%22center%22%20lightbox%3D%22on%22%20captionsrc%3D%22custom%22%20captionposition%3D%22left%22%20revealfx%3D%22off%22%20overlay_revealfx%3D%22off%22%5D">
image

WcMgcq

"Non lo so, c'è ancora molto da fare ed alcune opzioni da valutare ma ci spero", ha detto Reed a proposito del team di JGR che sta rivedendo i suoi programmi per il National e, anche se correranno nel 2020, potrebbe non essere allo stesso livello. "Sono la mia prima scelta e  l'obiettivo è di continuare a fare quello che stiamo facendo. Non penso che sia stata una stagione di grande successo, mi aspettavo di più ma, nonostante tutto, sono felice. Sono salito sul podio e mi sono avvicinato a quello che pensavo di poter raggiungere. Per me è importante  di poter sfruttare il lavoro fatto e di non dover ricominciare tutto da capo con una moto ed un team nuovo. L'obbiettivo è di continuare a spingere forte e fare bene nell'outdoor.  

"Spero di riuscire ad aiutare e contribuire da quel lato per poi iniziare a girare un pò nel supercross. Penso che sia fondamentale…odio dirlo, ma quest'anno sono stato bravo, non andavo male ed ho ottenuto un podio. Ho pensato che ci sarei riuscito quando ho iniziato a girare perché mi sono sentito subito a mio agio con la moto. Purtroppo un errore ha vanificato tutto. "

Avere Chad Reed in pista è una buona cosa per il nostro sport. Sarà interessante vedere cosa riuscirà a fare dopo l'infortunio del 2018. È stato bello accorgersi che Reed non era improvvisamente finito. È ancora il primo o il secondo pilota più popolare del nostro sport. Voglio vederlo tornare a correre perché è molto motivato a continuare e le gare sono migliori con lui in pista.

Parole: Steve Matthes | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!