Intervista: Davy Pootjes

· 4 tempo di lettura

MX Vice Podcasts dopo gara: MXGP della Lombardia

Quando Davy Pootjes è arrivato per la prima volta sulla scena della MX2 nel 2015, si presumeva che avrebbe trovato la sua strada per il podio prima o poi. Sfortunatamente infortuni e problemi aggiuntivi hanno reso il compito estremamente difficile, ma ora lui si sta ricostruendo con il materiale del team Diga Procross Husqvarna. Il primo podio del Gran Premio di Lombardia è stato un buon segnale dei progressi che ha fatto dall'inizio della stagione. Lewis Phillips lo ha incontrato per discuterne con lui.

MX Vice: Primo podio, due manche solide e tutto è andato benissimo. Non sono poi così sorpreso, perché nelle ultime settimane, e tutto l'anno, ci sono stati questi piccoli segni che facevano presagire quanto stava per succedere.

Davy Pootjes: Questo sarebbe dovuto succedere già tre o quattro anni fa, ad essere onesti, ma non è successo. Ho avuto molti incidenti, infortuni e un po' mdi sfortuna. E' stato un momento difficile. Lo scorso inverno e l'anno scorso abbiamo fatto un buon piano insieme a Diga Procross. Abbiamo lavorato molto duramente durante l'inverno. Sono davvero felice che stia pagando.

(ConwayMX)

Lo scorso giovedì la mia ragazza mi ha mandato alcune foto della pista e io le ho detto, "È il mio momento questo fine settimana salgo sul podio." Ho detto, "Sto colmando il gap con gli altri." Questo è successo ed è abbastanza divertente. Sono davvero felice e non vedo l'ora di combattere lì davanti.

Immagino il secondo che la pioggia ha iniziato a cadere e la tua fiducia è cresciuta di nuovo. Sappiamo che sei uno che ama il fango. Avresti potuto facilmente salire sul podio o vincere in Indonesia nel 2017. Queste sono le tue condizioni.

Di sicuro. Sono sempre bravo nel fango, come un ragazzo olandese. Ma, ad essere onesti, come hai detto, quest'anno nei GP quando era asciutto, duro o sabbia… Sono stato lì vicino ai primi cinque quasi ogni fine settimana. Ho anche mostrato che su una pista asciutta posso essere lì. Ieri in qualifica ho ottenuto il secondo tempo più veloce. Mi sentivo bene su questa pista.

La mia sicurezza in me stesso sta diventando sempre più grande dopo tutte le cadute e gli infortuni e questa è la cosa più importante. Negli ultimi tre anni non mi sono divertito, perché ero sempre fuori dalle gare e steso sul divano perché non potevo fare nulla. Ora mi diverto ogni settimana. Vadi ad allenarmi ogni giorno. E' solo un buon momento e ne sono davvero felice. Voglio andare avanti così.

(ConwayMX)

Ogni volta che qualcuno ottiene il suo primo podio, è eccitato e pompato. Per te però, è solo un sollievo? Lo aspettavi da tre o quattro anni, come hai detto tu, quindi per finire, è come se un peso enorme ti fosse stato tolto dalle spalle?

Si. È come se avessi lavorato per tre o quattro anni con un grande peso sulle spalle. Sono stati giorni. Nel 2017, quando mi sono fatto male alla spalla, è stato un infortunio grave, ho passato un mese sul divano. Piangevo. Non ho parlato per niente per un mese. Volevo smettere con il motocross. Ora, credo di aver bisogno di essere lì. Credo di poter essere lì. Ho bisogno di essere lì. Lavoro sodo per questo come tutti gli altri. Per me, è come se avessi buttato alle mie spalle una grande borsa.

Sai che hai la velocità per farcela in tutte le condizioni. So che hai la velocità per farcela. Per arrivare a quel punto in modo costante, è solo una questione di partenze? Ieri stavi facendo segnare i tempi sul giro più veloci e i settori più veloci, ma dato che sei partito intorno al nono posto, ovviamente non potevi combattere in testa o per le prime tre posizioni. Immagino che le partenze siano la cosa ti porterà al livello successivo in modo costante?

Sì, di sicuro. Le partenze sono davvero importanti. Le partenze sono davvero importanti. Ieri ero quasi ultimo alla prima curva, ma al primo giro ero già dodicesimo, credo, e sono arrivato fino al settimo posto. Le partenze sono davvero la chiave. Oggi le mie partenze sono state davvero buone. E' stato davvero bello essere davanti, lottare e fare dei buoni passaggi. Sono veramente felice.

(ConwayMX)

Quale pensi che sia il prossimo passo da fare? Adesso hai raggiunto il podio. La prossima cosa è fare qualche giro in testa? Immagino che questo sia il prossimo passo logico.

Sì, di sicuro. Devo continuare a migliorare. Il mio obiettivo ogni fine settimana è di salire sul podio. Sicuramente questo è stato l'obiettivo già dalla prima gara in questa stagione, perché è quello per cui lavoro. Quindi il prossimo passo sarà quello di condurre per qualche giro sperando e provare a vincere. Questo è sicuramente il prossimo passo. Farò del mio meglio per riuscirci.

Stai ottenendo questi buoni risultati ogni settimana e ovviamente ora hai anche un podio, Husqvarna sta iniziando a seguire con più attenzione quello che stai facendo con questa piccola squadra e ti da un po' di supporto? Stai notando una differenza in questo senso?

No. Ad essere onesti, sono stato il secondo pilota di Husky in ogni GP. Stiamo aprendo gli occhi della gente, penso. Sta solo migliorando. Non ho ancora finito. Sono davvero motivato a continuare così.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!