Due Chiacchiere Con: Tim Gajser

Le parole di Gajser dopo il Gran Premio del Portogallo

· 5 tempo di lettura
MX Vice Podcast: MXGP del Portogallo

C'erano un sacco di punti interrogativi attorno a Tim Gajser al sesto round del Campionato del Mondo FIM di Motocross 2019, visto che era reduce da una giornata turbolenta del Gran Premio della Lombardia. Gajser ha messo quella giornata nello specchietto retrovisore in modo impressionante e ha conquistato entrambe le gare, per assicurarsi di recuperare sei dei punti persi nel weekend precedente. Come ha fatto a cambiare le cose in così poco tempo? Questo è discusso in questa esclusiva intervista a MX Vice.

MX Vice: Un altro 1-1. Non molto tempo fa che l'hai fatto, ma ora sei tornato a farlo in modo costante. Prima di tutto, basta valutare questa vittoria contro quella del Trentino. Il Trentino era ovviamente una grande vittoria, perché era la primo dopo un po', ma non lo so… C'è qualcosa in questa, mi sembra come se questa fosse ancora meglio.

Tim Gajser: Sì, è difficile confrontare le due vittorie. Tutte le vittorie sono speciali e specialmente quando fai 1-1. E' stato incredibile. Mi sentivo benissimo arrivando a questo fine settimana. Ho avuto un orribile fine settimana la settimana scorsa a Mantova e ho commesso tanti errori. Ho provato a dimenticarmelo il prima possibile. Ho cercato di concentrarmi in anticipo. E' stato un po' difficile, ma sono molto contento che abbiamo avuto di nuovo gare così belle con Tony [Cairoli]. Abbiamo avuto una bella battaglia nella prima manche. Nella seconda, direi ancora meglio, perché più piloti sono stati coinvolti nella battaglia. C'era anche Desalle, [Arnaud] Tonus e penso qualcun altro. E' stato bello combattere con loro. Sono veramente felice.

(ConwayMX)

Hai detto che la scorsa settimana è stata dura, è stato difficile lasciarla alle spalle? Sono sicuro che ti è venuto in mente un po' lunedì mattina, ma a un certo punto hai dovuto dire a te stesso che era ora di dimenticarlo.

Si Esattamente. Soprattutto il giorno dopo la gara: il lunedì è stato duro, perché inizi a capire cosa hai fatto e quali stupidi errori hai fatto. Stavo cercando di dimenticarlo al più presto e, come ho detto, ho cercato di concentrarmi. Non puoi andare nel passato e cambiarlo, quindi devi solo andare avanti e cercare di non ripetere gli stessi errori che hai fatto nel passato. È stato un po' il modo in cui ho cercato di avvicinarmi a questo fine settimana. Sicuramente è sempre difficile quando arrivi da un brutto fine settimana e anche la fiducia se ne va un po'. Inizi a chiederti "Sono abbastanza bravo?" Roba del genere. Sono così felice di avere una squadra straordinaria dietro di me e anche la mia ragazza. Lei c'è sempre, cercando mentalmente di dire tutto per farmi sentire meglio. Sono molto felice di avere queste persone intorno a me.

La tua velocità grezza oggi era fenomenale. Eri seduto lì a pensare "Ho capito questo per domani" dopo la qualifica? Hai avuto la sensazione che delle cose belle stessero per accadere?

Sì, sicuramente. Ieri era già buono. Ho fatto una buona partenza e poi il passo è stato buono. Proprio nel mezzo della gara ho fatto un paio di errori. Ho provato diverse traiettorie per vedere quali non funzionavano, quindi Tony mi ha preso e mi ha passato, ma sapevo che se aveva delle buone linee, avrei dovuto cercarle e cercare di essere un po' più paziente perché la gara è lunga. Questo è quello che ho cercato di fare oggi.

(ConwayMX)

A proposito di scelta di traiettoria, non ho visto dove hai superato Tony nella prima manche. Raccontacelo. Questa pista non era la Agueda più dura che avessimo mai visto e per questo non c'era molta scelta di linea, quindi era dura passare. Sono stato davvero sorpreso che tu l'abbia fatto.

In realtà, Tony ha fatto un errore. Ha spento la moto nella curva in fondo alla salita. Penso che fosse il secondo settore o qualcosa del genere. Quando siamo arrivati qui per la prima volta ho pensato che ci sarebbero state molte linee, perché le curve erano davvero belle. c'erano due linee nella curva, interna e esterna, poi quando abbiamo iniziato a guidare ieri ed è stato come se non ci fossero solchi, quindi la pista non si era fatta troppo dura. È stato davvero difficile ottenere la trazione in curva e cose del genere. Oggi hanno lavorato la pista durante la notte e hanno irrigato molto, quindi è stato come se ci fosse più selezione di linee oggi. È stato bello.

Nella prima manche so che la tua squadra ti stava dicendo di guardare il primo settore. Era lì che Tony era più forte e dove eri tu eri più debole. Hai qualche idea del perché?

Quando ero dietro a Tony, stavo cercando di cambiare le linee. Ho visto che anche se stavo cambiando le linee non mi ha spalancato, quindi stavo vedendo dove c'era potenziale in modo da poter fare un sorpasso alla fine della gara. Nel primo settore ho sofferto, sì, soprattutto dopo il salto del traguardo e poi il triplo, poi nella prima curva a destra. Quando ho visto dove passava Tony ho cercato di farlo anche io, è stato bello. Non ha più avuto alcun vantaggio laggiù. Sapevo che che lo avevo colmato lì, ma era buono. È sempre bello correre con Tony e combattere con lui, perché è sempre pulito ed è bello correrci. Mi sono divertito molto oggi.

(ConwayMX)

Clement Desalle ha fatto l'holeshot nella seconda manche. Stavo pensando che se Tony l'avesse preso, prima che tu avessi preso Tony, allora avrebbe avuto l'opportunità di andarsene. Stavi pensando: "Devo farlo velocemente altrimenti passerà tra le mie dita" o qualcosa del genere?

Si Esattamente. La seconda manche per me era una specie di tentativo di prendermela comoda, perché ho visto che Desalle era davanti. Ero quinto penso dietro Desalle, Tony, Tonus e poi c'ero io. Ho cercato di passare Arnaud il prima possibile e poi ero dietro a Tony. Ero lì a guardare, dato che avevano una bella battaglia anche davanti a me, quindi non volevo correre, perché era ancora l'inizio della gara. Quando Tony lo ha superato, ho provato a passarlo immediatamente e dopo solo un paio di curve dopo l'ho superato. Ero dietro Tony e ci siamo subito allontanati, poi ha commesso un errore laggiù nella curva a sinistra. Avevo un buon distacco, circa sei secondi, quindi ho spinto ancora per un paio di giri per renderlo più grande e poi controllare la gara. È stato bello.

Ovviamente hai perso molti punti la settimana scorsa, ma è troppo presto per parlarne. Immagino di la prenderai gara per gara, provando a fare più di queste vittorie e vedere cosa succede?

Si! Esattamente. È ancora all'inizio della stagione, solo sei gare, con molte altre davanti a noi. Sicuramente lo scorso fine settimana è stato un disastro e sono rimasto deluso, soprattutto perché ho perso così tanti punti, ma la stagione è ancora lunga quindi dobbiamo solo essere costanti, cercare di non sbagliare ed essere sempre lì sul podio. Penso che conterà.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!