Discussione: Mitch Evans

L'australiano ci parla del suo ritorno a podio nella MX2

· 4 tempo di lettura
MX Vice Podcasts: MXGP del Portogallo

Super Offerta della Settimana di 24MX!

Mitch Evans ha affrontato molte cose nella sua breve carriera da pilota di Gran Premi, dai picchi più alti fino alla lotta tra infortuni e battute d'arresto. Il recente Gran Premio del Portogallo, sesto round del Campionato Mondiale FIM Motocross 2019, sarebbe da annoverare tra gli alti perché ha lottato per la vittoria e alla fine è finito sul podio di giornata per la seconda volta in sei round. Il suo obbiettivo adesso è di puntare a vincere una manche? Evans parla di questo e molto altro in questa esclusiva intervista per MX Vice.

MX Vice: Hai praticamente chiuso il cerchio dopo l'Argentina. Hai dovuto fare i conti con infortuni e problemi ma ora sei di nuovo sul podio. Non solo un podio …oggi hai dimostrato che puoi vincere. Tutte cose buone.

Mitch Evans:Sì, sicuramente. Il podio in Argentina non ha lasciato il segno e probabilmente non l'ho apprezzato tanto quanto apprezzo quello di oggi che arriva dopo aver passato qualche weekend difficile. Stiamo finalmente tornando in forma perché ho recuperato l'allenamento che ho perso quando ho avuto l'infortunio. Mi sento bene. Le cose stanno andando molto meglio, il che mi sta aiutando molto. Tutti i sorrisi in questo campo. Sappiamo su cosa dobbiamo lavorare. Stiamo solo cercando di crescere nel corso dell'anno e speriamo di ottenere una vittoria di manche prima di fine anno.

(ConwayMX)

Dici che le tue partenze sono migliorate. Stai usando del nuovo materiale o una nuova configurazione del motore? Hai fatto qualcosa per migliorare in partenza?

Sì, nella pausa Livia [Lancelot] e il nostro capo meccanico hanno fatto molti test ed hanno trovato un buon pacchetto. Questo mi ha aiutato molto. Ho cambiato un pò la mia tecnica e questo sta dando i suoi frutti. Abbiamo risolto molte cose. Possiamo ancora migliorare ma siamo progrediti parecchio rispetto a prima. 

Quando ti sei trovato al comando all'inizio della seconda manche e ti sei reso conto di dove ti trovavi, hai avuto per un momento paura?

Si. Quando l'ho passato all'esterno di mi sono detto: "Non so se voglio superarlo subito e se voglio passare al comando". L'ho fatto comunque. Ho solo pensato: "Devo solo abbassare la testa, non preoccuparmi di lui dietro a me e cercare di restare primo il più a lungo possibile." E' riuscito a superarmi ma ho pensato che dovevo restare vicino a lui, seguire le sue linee e imparare il più possibile. Tutto il weekend è stato un po ‘esagerato, quindi sono davvero contento dell'ultima gara. La mia velocità era buona e questa è la cosa di cui sono davvero entusiasta.

Sei stato davanti per un paio di giri. Non ricorso se era metà gara, ma probabilmente era molto vicino. Ti sei sorpreso? Dopo aver guidato la gara per due o tre giri, ti è piaciuto o hai pensato "Aspetta un attimo, si sbagliano sul mio conto." Pensavi di essere in grado di farlo?

Quando sono passato davanti alla pitlane la prima volta e mi hanno segnalato che avevo 1,2 secondi di vantaggio. Ma sapevo che in pista il vantaggio va e viene. Continuavo a dirmi: "Concentrati su di te, concentrati su di te e guida come vuoi". È stato fantastico non dover seguire nessuno perché c'erano molte pietre in pista. E ‘stata una bella sensazione. Mi sono sentito a mio agio mentre guidavo la gara. Non è stata una sorpresa.

(ConwayMX)

Hai seguito [Jorge] Prado per qualche giro. Hai imparato qualcosa? Usava traiettorie che non conoscevi?

Si. Sicuramente ho seguito alcune linee diverse e sfruttato lo slancio per alcuni giri. Tutte cose che posso sviluppare questa settimana e lavorarci sopra.

Questo è un altro passo avanti. Due podi in sei gare sono probabilmente molto di più di quanto ti aspettavi. Cosa c'è dopo? Se finisci al terzo posto assoluto in Francia, rimarrai lì in piedi dicendoti "Che cazzo? Posso fare meglio di questo?"

No, per niente. Se salissi sul podio ogni settimana, avrei un enorme sorriso sulla mia faccia. Fino a quando vedo che mi sto avvicinando ai primi ogni fine settimana sarò super felice, sia che finisca quinto e che sia al comando con due secondi di vantaggio o altro. Sono contento se continuiamo a progredire migliorando i miei tempi in qualifica e centrando buone partenze. Aspetto la gara in Francia perché è un pò Il mio GP "di casa". La pista è bella e il pubblico non mancherà sicuramente.

All'inizio hai parlato del fatto che hai subito infortuni, ma sembra che stai guidando opra i problemi. Ti stanno assillando ancora?

Si. Le mie ginocchia stanno bene, ma dopo Arco ho deciso di correre nel campionato francese e mi sono fatto male al pollice. Questo mi sta dando ancora molti problemi. Stavo iniziando a stare bene ma mi sono fatto male nella gara di qualifica a Mantova. Non è grave. Devo solo usare nastro adesivo ad ogni gara… La cosa più importante è che sono tornato al mio programma settimanale di allenamento e questo mi ha dato molta fiducia. Sento la mia forma migliorare ogni settimana.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!