Discussione: Jorge Prado

Le esclusive parole di Prado a MXVice dopo la vittoria del Gran Premio di Francia

· 4 tempo di lettura

L'affare della settimana su 24MX!

MX Vice Podcast: MXGP di Francia

Jorge Prado ha vinto il Gran Premio di Francia e ha rafforzato il suo vantaggio, ma il suo cammino verso la vittoria di giornata è stato piuttosto sorprendente. Prado è stato battuto per la prima volta durante questo inizio di stagione ed ha confermato di essere davvero battibile. Questo ha cambiato il suo umore dopo la gara? La sconfitta e la vittoria del Gran Premio sono state discusse a lungo in questa esclusiva intervista di MX Vice fatta a St. Jean d'Angely.

MX Vice: Hai vinto la classifica generale, ma sei stato sconfitto nella prima manche e questa è probabilmente la cosa più strana che abbia visto da un po' di tempo a questa parte. Hai spinto forte oggi. Un po' più del solito, ci riassumi come sono andate le cose?

Jorge Prado: Si. È abbastanza difficile vincere ogni singola manche dell'anno. Ho vinto fino ad ora ogni singola gara che ho corso. Ma questo non è il più importante. Siamo usciti sani e salvi e, nel complesso, abbiamo ottenuto più punti. È stato un weekend difficile, direi, una domenica dura. Nella prima manche sono partito primo e poi mi sentivo bene in moto, onestamente, poi a due giri dal traguardo ho scelto la traccia sbagliata e non ho potuto recuperare la velocità. Sono andato ius po' all'esterno, ma il problema era prima.

(ConwayMX)

Penso di non aver spinto abbastanza alla fine della manche. Mi sono rilassato. Avevo ancora energia. Era solo un errore di guida. Non ero contento di quella prima manche. La guida era buona, era decente, ma quell'errore non doveva accadere. Nella seconda manche ero primo al via e primo a fine gara. Jago [Geerts] è stato lì a spingere di nuovo per tutte le manche, ma poi penso che a sette minuti dalla fine, ho rifatto un paio di giri buoni, ho creato un gap e poi ho fatto un errore o qualcosa del genere. Non lo so. Ho controllato molto gli ultimi tre giri. Si sono avvicinati molto, ma la cosa importante è che ho vinto l'assoluta.

Quando eri in testa nella prima manche e il tuo meccanico ti segnalava il distacco, guardavi e pensavi "Che diavolo? Cosa sta succedendo?"

No. Stavo pensando "Okay, se lui è lì, vedremo se continuerà laggiù". Sapevo che era ancora lì, ma è stato solo un mio errore. Non ero il più lento là fuori, quindi direi che è stato solo un errore di ritmo. Mi sono solo incasinato da solo. Quando i tempi sul giro sono saliti, non ho spinto abbastanza. Questo è tutto.

(ConwayMX)

È una di quelle cose strane dove stai guidando in testa e qualcuno ti sta prendendo, ma non hai idea di cosa stia facendo in modo diverso o altro. Sei stato in testa per tutto il fine settimana, quindi non avevi idea di quali linee stessero usando le altre persone e dove si potesse superare.

Sì, ma la cosa buona è che nessuno mi stava prendendo. Stavamo andando allo stesso ritmo. In alcuni posti perdevo parecchio, ma avevo un buon ritmo. Ero concentrato sulla mia guida e tutto andava bene. A due giri dalla fine è arrivato, poi ho spinto molto forte nell'ultimo giro. Ho pensato di riuscire a fare il sorpasso nell'ultima curva, quindi con due curve da percorrere sono arrivato al primo solco così forte e poi alla fine del solco ho perso un po' l'equilibrio dall'altra parte e mi sono incasinato. E' stata una bella lotta.

Quando sei stato battuto nella gara di qualifica di Agueda la settimana scorsa, abbiamo detto in seguito che era positivo in un certo senso in quanto ti teneva con le antenne dritte. Sento che oggi era la stessa cosa. Questa è una nuova motivazione, in un certo senso.

Si vero. Di sicuro è una nuova motivazione e mi dà anche quella motivazione in più per andare ad allenarmi e dare il massimo. Lo sto facendo sempre, ma questo è un piccolo extra adesso. Li vedo arrivare, solo questa gara, e vedo che posso migliorare. Ho visto che avrei potuto migliorare anche prima, ma ora è, come hai detto tu, ho una motivazione in più per farlo.

(ConwayMX)

Come hai detto la scorsa settimana, ti piace la tabella rossa. E' una buona cosa averla. Adesso hai anche un po' più di vantaggio, quindi è buono…

Si. Non so a quanti punti siamo…

Quindici, credo.

Quindici sono buoni. È meglio di tre o quattro. È stato bello. Ho un gap di punti in cui posso giocare un po' se ho bisogno, ma cercheremo di migliorare.

Per ultimo una cosa che ho chiesto a Tony [Cairoli] la scorsa settimana. Al momento tutto sta andando per il meglio. Non sembra che ci sia qualcosa che non va in te, in moto o altro. Potresti dire che sei perfetto. C'è una cosa che sai che devi correggere o vuoi correggere? Forse non è un problema, ma solo qualcosa su cui vuoi lavorare un po'?

Lavoriamo in molte aree. Penso che possiamo migliorare sempre. Il pilota può sempre migliorare. Sicuramente con la moto possiamo fare piccoli passi in avanti. È già di buon livello. Passo dopo passo, inizieremo a migliorare le piccole cose e a migliorare ancora.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!