Due Chiacchiere Con: Tim Gajser

Le parole di Tim al microfono del nostro Lewis, dopo la gara tedesca

· 6 tempo di lettura

Super Sconti Estivi su 24MX!

Vice Podcast: MXGP della Germania

Un'altra settimana e un'altra vittoria per Tim Gajser. La trasformazione che ha compiuto negli ultimi sei mesi è semplicemente fenomenale e potrebbe anche non ricevere le attenzioni che merita. Questa lo ha portato ad afferrare cinque vittorie di Gran Premio di fila. Come si è arrivato il suo quinto trionfo nel Gran Premio di Germania? Gajser parla di tutto in questa esclusiva intervista ad MX Vice da Teutschenthal.

MX Vice: Un weekend perfetto. In ogni singola sessione, eri piuttosto dominante su tutta la linea. Ci sono stati piccoli errori qua e là, quando sei caduto nella prima manche, ma niente di importante. Tutto sommato, è stato proprio come vorresti fosse un fine settimana. 

Tim Gajser: Si, esatto. Non avrei potuto desiderare un weekend migliore. Aver fatto un 1-1, è semplicemente incredibile. Sono così felice. Nella prima manche, come hai detto tu, ho fatto un piccolo errore all'inizio della gara. Direi al quarto giro o qualcosa del genere. Non era niente di troppo grave, ho solo perso l'anteriore e sono caduto in curva. Ho provato a rialzarmi il più presto possibile. Ho preso di nuovo un vantaggio confortevole, tipo dodici secondi, e poi ho controllato la gara. E' stato bello.

(ConwayMX)

Mi è sembrato come se, all'inizio della seconda manche, ti fossi sistemato un po' di più. Non hai davvero spinto al limite tanto quanto forse nella prima. Ti sei semplicemente preso un vantaggio di due o tre secondi e ti sei preso il tuo tempo, immagino. E' quello che hai fatto dopo l'errore nella prima?

Si Esattamente. La pista era davvero scavata con molti canali. Era facile commettere un errore, quindi non volevo andare oltre me stesso. Stavo guidando nella mia zona di comfort. Quando ho preso un vantaggio, tipo di cinque secondi, ho controllato la gara. Come ho accennato anche in conferenza, era come se il sole fosse piuttosto basso e soprattutto quando si andava lì sul triplo eri quasi cieco. Non potevi vedere. Nella seconda ho fatto una gara intelligente, diciamo.

Non mi sembra che tu stavi effettivamente guidando al cento per cento e spingendo al limite per tutto il fine settimana. Mi è sembrato che se qualcuno si fosse fatto avanti e ti avesse spinto, avresti potuto semplicemente andare via dicendo: "Ok, guarda questo" per poi spingere di nuovo.

Si. Mi stavo godendo [it]. Come ho detto, stavo guidando nella zona comfort. Non ho spinto al cento per cento. Mi stavo godendo molto. È sicuramente sempre una bella sensazione. Quando sai che non hai bisogno di spingere al cento per cento e poi sei ancora in testa, è sicuramente una bella sensazione.

(ConwayMX)

Ti senti come se avessi guidato meglio di quello che hai fatto tutto l'anno questo fine settimana? C'è una gara quest'anno dove senti di aver fatto, molto, molto meglio?

Mi piacciono questi tipi di piste. È stato davvero bello avere una pista veramente tecnica dopo un paio di round della MXGP in cui le piste erano abbastanza lisce e piatte. Soprattutto qui puoi davvero fare la differenza con la selezione delle linee e anche con la tecnica di guida. Mi piaceva molto, diciamo, e sicuramente è stata una grande vittoria. Sono stato primo ad ogni sessione ed è stato anche incredibile fare anche tre hole-shots, anche nella gara di qualifica di ieri e oggi nella prima e nella seconda manche. Sono davvero contento di questo miglioramento, perché abbiamo lottando con le partenze all'inizio della stagione. Ora stiamo lentamente migliorando e capiamo dove possiamo lavorare, quindi finalmente anche le partenze stanno dando i loro frutti.

E' cambiato molto nel campionato. Sei arrivato con un vantaggio di trentatré punti. Adesso sono ottantatré. Questo è un buon cambiamento per te. Stai cambiando qualcosa con te stesso per adattarti? Ovviamente ora con i tuoi principali concorrenti fuori gioco, non è necessario superare i limiti. Senti in fondo alla mente questo pensiero o stai cercando di non lasciarti influenzare?

Non voglio pensare così, perché altrimenti comincerò a guidare contratto. Voglio solo andare in gara e divertirmi. Sicuramente devo essere più intelligente. Devo anche guidare intelligentemente, ma, finché mi diverto in pista, so che posso andare lì e vincere le manche e il Gran Premio. Questo è l'obiettivo per le prossime gare, basta andare lì e divertirsi. [Voglio] godermi le corse come faccio adesso. Penso che sia davvero un buon modo.

(ConwayMX)

È buffo che ogni volta che un contendente viene ferito, le persone pensano sempre che l'altro debba essere felice. Ovviamente ora hai un percorso chiaro verso il titolo. Essendo un pilota, ovviamente, vuoi combattere contro i migliori. Non hai mai gareggiato con [Jeffrey] Herlings su una 450F quando sei stato in cima alla classifica. Sono sicuro che sei davvero eccitato di farlo finalmente, quindi è un peccato che siano fuori.

Sì, sicuramente. Con Jeffrey non abbiamo mai corso quando eravamo entrambi al cento per cento. Con Tony [Cairoli] l'abbiamo fatto. Tony, all'inizio della stagione, era forte. Penso che fosse al suo meglio. Con Jeffrey, come hai detto tu, non ci siamo mai incontrati quando eravamo entrambi sulla buona forma. Speriamo che in futuro possiamo farlo.

Hai detto che ti piace questa pista. Si è parlato molto della preparazione delle piste quest'anno. Le persone danno la colpa di tutti gli infortuni a questo. Cosa pensi? Ovviamente ci sono state alcune gare in cui ci sono state troppe preparazioni, ma poi l'hanno lasciato questo fine settimana. Cosa ne pensi nel complesso?

Penso che, se siamo onesti, non sarà mai perfetto. Siamo umani e tutti la pensano in modo diverso, ma il modo in cui la pista è stata preparata oggi penso sia stato buono. Dovrebbe essere così nei GP. Penso che una pista come quella della Russia fosse un po' troppo liscia senza alcun canale o dosso. Penso che l'equipaggio, i ragazzi che stanno preparando le piste, stiano dando il meglio. Stanno cercando di fare il più possibile tra le pause, perché non abbiamo grandi pause tra le manche.

Abbiamo molte categorie durante il fine settimana. Non è solo il campionato del mondo, ma anche le classi europee. Penso che forse in Russia e in Lettonia la pista fosse un po' troppo liscia per noi e per il campionato del mondo. Preferisco avere piste dove ci sono hai molte linee e quando non lavorano troppo in pista tra le manche. Questa è la mia opinione.

(ConwayMX)

Questa pista ovviamente sembra difficile. È ruvida, ma in realtà è meglio. I migliori piloti, come te, possono mostrare cosa possono fare. È anche più lenta e questo significa che c'è meno rischio.

Sì, sicuramente. Sono d'accordo con te. È molto più tecnica. In pista in questo modo, puoi fare la differenza se stai bene. Potevi vedere in Russia che i primi venti uomini nei tempi sul giro erano in soli due secondi o anche meno. Eravamo davvero insieme. Quando è piatto, tutti possono spingere. Penso che sia più sicuro, perché il ritmo non è così veloce. È davvero tecnica. Penso che sia buona e migliore.

Sull'Indonesia. Ti piace quel posto pazzo, pazzo?

Si. È sempre divertente andarci. È un mondo completamente diverso… Tutto è completamente diverso. Non vedo davvero l'ora di andarci, soprattutto il primo round con una nuova pista. È nuovo per tutti. Sono davvero entusiasta di vedere che tipo di tracciato ci prepareranno. Poi il secondo è Semarang. È una pista che mi piace, quindi sono davvero entusiasta di andarci.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!