Punto di vista: Arnaud Tonus

Il commento di Tonus dopo il suo quinto podio consecutivo!

· 4 tempo di lettura

Super vendita estiva su 24MX!

Vice Podcast: MXGP della Germania

Arnaud Tonus lo ha fatto di nuovo! Dopo un'orribile partenza del Campionato del Mondo FIM di Motocross 2019, ha cambiato le cose e ha tirato fuori cinque podi in successione. La corsa impressionante è continuata nel Gran Premio di Germania, tenutosi a Teutschenthal, nel fine settimana e questa volta ha condiviso lo champagne con un buon amico e compagno di squadra, Gautier Paulin. Tonus parla della giornata memorabile in questa esclusiva intervista ad MX Vice dall'evento.

MX Vice: L'hai fatto di nuovo! È stato solo un mese fa che ottenere un podio era la cosa più incredibile ed eccitante di sempre e ora è diventato normale. Secondo, che è meglio del terzo, ma anche questo è diventato normale per te.

Arnaud Tonus: Si ma, per essere molto onesto, non mi aspetto nulla. Io esco e lascio fare. Mantengo questa mentalità. Questo fine settimana è stato un po' più impegnativo. Abbiamo avuto un sabato difficile. Ero in quattordicesima posizione nella gara di qualifica e non è la cosa più semplice partire dall'esterno, quindi ho dovuto scavare in profondità in quella prima curva e fare un bel salto. Sono stato molto contento di essere stato tra i primi cinque in entrambe le manche e poi sono riuscito a farcela.

(ConwayMX)

È stato piuttosto difficile avere tre GP di fila come questo, per il corpo e per tutto il resto. È dura e quelle condizioni questo fine settimana sono state brutali. La pista era così impegnativa. Non avevi tempo per riposare o altro. È stato difficile, ma sono felice di avercela fatta e di avere ancora alcuni punti su cui lavorare. È incredibile continuare a salire sul podio. È persino difficile da capire.

Pensavo che non avresti potuto salire sul podio, solo per il quattordicesimo cancello. Non ho visto come sei partito in maniera decente. Sei sorpreso di essere riuscito a farcela in entrambe le manche?

Si. Non volevo pensarci, perché stavo cercando di fare del mio meglio per salire sul podio o altro. Di sicuro, non era la stessa mentalità dei precedenti round in cui avevo una buona gara di qualifica. Ero all'interno e anche con un brutto salto sei ancora a posto. Lì non ho avuto scelta. Dovevo davvero saltare in prima fila e fare la differenza. È stato anche più difficile dal punto di vista mentale, direi, per superare la paura o le sensazioni che potrebbe essere difficile. Sembra ancora meglio. Sono felice.

(ConwayMX)

Ovviamente non hai avuto la possibilità di avvicinarti troppo a [Tim] Gajser questo fine settimana e vedere cosa stava facendo ma, su una pista come questa, hai qualche idea su cosa puoi fare per aumentare il livello e raggiungerlo?

Si. Sono stato molto vicino su un solo giro, nelle prove cronometrate di ieri e penso che la velocità ci sia. È davvero in grado di trovare il ritmo nelle manche e spesso ottiene un hole-shot, quindi fa davvero la differenza nei primi giri. Penso che trova davvero il suo ritmo. Sappiamo che è un grande pilota. Su me stesso, devo ancora imparare alcune cose ed essere un po' più agile in alcuni posti. Penso che sia stato molto efficiente nel giocare con la pista e nel cambiare diverse linee. Sono felice di essere secondo, ma di sicuro devo sempre imparare. Domani darò un'occhiata alla gara e vedrò dove sta andando meglio.

Hai appena detto quanto sia dura fare tre gare di fila. Forse è qualcosa a cui dobbiamo considerare, perché ti sei perso tutto l'anno scorso. Il tuo primo anno su una 450F ti sei perso cinque o sei round e in America hai avuto molti infortuni. Supponi di percorrere tutta la distanza e fare una stagione MXGP completa a questo ritmo, pensi di dover lavorare in anticipo per assicurarti di essere pronto a farcela?

Sì, certo, ma il lavoro è stato svolto molto prima. Sono stato lontano dalla moto per un anno, ma non fisicamente. Mi sono allenato molto sulla bicicletta l'anno scorso e ho cercato di costruire davvero una resistenza che non posso fare quando sto facendo la stagione. Stavo facendo cose che erano davvero estreme per il mio corpo, come sei ore di ciclismo. Cose del genere che non faccio davvero quando sono su una bici da strada. Cerco di costruire una resistenza extra preparando per la stagione in un modo un po' diverso.

(ConwayMX)

Questo era il vantaggio, che avrei potuto usare durante un momento difficile. Ho avuto un inverno pieno di preparazione. Come hai detto tu, la gara è diversa. Ci vuole molto di più per il corpo. L'adrenalina richiede molta più energia della preparazione invernale. È solo diverso. Ho provato a gestirlo nel miglior modo possibile. Ho recuperato al momento giusto. Cerco di essere intelligente e vedremo come va.

Infine, parlaci di questa massiccia battaglia in Yamaha che è in corso al momento. E' piuttosto intensa in pista, ma anche fuori pista dove tutti sono in competizione per i contratti perché tutti sono in cerca. Ovviamente c'è molto da fare nel campo blu.

Si vero. Potremmo parlarne di più, ma come pilota non mi interessa davvero chi c'è intorno a me. Voglio solo passarli e fare il meglio che posso. Da parte mia, sono molto felice con la squadra al momento. Spero che possiamo continuare insieme. Tutto sta andando alla grande. Gautier [Paulin] ha avuto un grande fine settimana, quindi spero che potremo mantenere la squadra in questo modo. È praticamente la squadra dei sogni per noi. Ci alleniamo insieme, siamo davvero buoni amici e c'è una grande atmosfera. Sta andando tutto bene. La moto funziona bene. Spero che possiamo andare avanti così.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!