Conversazione: Pauls Jonass

· 4 tempo di lettura

Super svendita estiva su 24MX!

Vice Podcast: MXGP della Germania

Pauls Jonass ha intrattenuto molti fan durante il Gran Premio di Germania nel fine settimana. I social media sono impazziti il primo giorno, ad esempio, dopo che è sopravvissuto a un cappottone, poi ha inseguito Tim Gajser nella seconda manche. È stata un'altra gara ricca di eventi per il pilota del team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing, che ha ricapitolato tutto ciò che è accaduto sotto forma di un'intervista esclusiva per MX Vice.

MX Vice: Un fine settimana piuttosto solido che si è concluso con una nota davvero buona e sei sopravvissuto a un cappottone, quindi è stato bello!

Pauls Jonass: Si, Penso che la prima cosa positiva sia che sono sopravvissuto al front flip. E' stato un incidente davvero ad alta velocità! Fortunatamente non è successo niente di veramente brutto. Ho solo colpito un muscolo delle gambe, ma per il resto stavo bene. Oggi, di sicuro, siamo finiti su una buona nota con un secondo posto nella seconda manche ma, sfortunatamente, abbiamo perso il podio di un punto nell'ultimo giro. Nella prima manche sono partito abbastanza bene, ma nei primi giri ho provato a correre troppo aggressivo e ho commesso troppi errori. Mi si sono indurite le braccia e mi ci è voluto un po' per andare di nuovo.

(ConwayMX)

Negli ultimi giri ho effettuato dei giri abbastanza decenti, i tempi sul giro erano buoni, ma era troppo tardi. Erano solo gli ultimi dieci minuti, ma nella seconda manche sono partito alla grande. Ero subito dietro [Tim] Gajser. Ho potuto seguirlo per un po' di tempo per imparare alcune linee e imparare alcuni trucchi dietro di lui, perché è davvero veloce in queste piste. Sono riuscito a portare il distacco al terzo posto, il che è stato davvero positivo. Finalmente mi sono sentito come nei giorni della MX2, dove ho potuto fare la mia gara, il che è stato molto bello.

Quando stavi seguendo Gajser, c'è stato qualcosa di importante che hai imparato? C'era una linea che stava usando a cui non avevi nemmeno pensato o qualcosa del genere?

No, penso che non sia davvero qualcosa di folle. Stava prendendo più o meno le linee che stavo prendendo prima. Stava solo spingendo un po' più forte e semplicemente più veloce, poi, quando ero dietro di lui, sono anche riuscito a ottenere il ritmo per stargli vicino. Ho anche colpito più duramente le linee e nel complesso sono diventato più veloce.

(ConwayMX)

Immagino che la seconda manche provi che, nella pazza classe della MXGP, hai solo bisogno di una partenza. Se si parte bene, è possibile trovare il ritmo e magari vincere una di queste manche. Con una brutta partenza, tuttavia, è davvero difficile superare.

Sì, di sicuro. La partenza è davvero la chiave, perché vedi quanto è stretto il gruppo. Quando arrivi al traguardo ci sono cinque o sei piloti in dieci secondi. È abbastanza pazzo. La partenza è davvero fondamentale, specialmente su una pista come questa. Forse quando andiamo a Lommel non è poi così importante, perché ci sono davvero molti posti dove superare ed è molto pesante fisicamente, ma su piste come questa è molto importante fare una partenza decente. Penso di averlo dimostrato nella seconda gara. Era abbastanza buono per la mia fiducia e ho potuto dimostrare di avere la velocità e l'idoneità per correre davanti per trenta minuti.

Parlando di piste come questa, un sacco di piloti hanno parlato di preparazione della pista ultimamente. Cosa ne pensi? Cosa ne pensi di questa stagione nel suo complesso? Sono stato sorpreso che abbiano fresato l'intera pista la scorsa notte.

Penso che in realtà la pista sia stata davvero bella questo fine settimana. Era difficile. Era tecnica. Era forse pericolosa in alcuni posti, ma era buona perché prima, durante tutta la stagione erano troppo lisce. Le piste erano letteralmente come le corse su strada a volte. Questa pista è stata davvero tecnica e davvero bucata, il che riduce la velocità e penso che separi un po' di più i piloti. È pericoloso con gli incidenti e cose del genere, ovviamente, ma stiamo correndo il motocross. Non siamo ragazzi da strada o da speedway. Abbiamo bisogno di dossi. Abbiamo bisogno anche di canali e salti grandi.

(ConwayMX)

Quando le persone accusano le piste per tutti gli infortuni che stiamo vedendo, ci credi davvero?

No, non penso che sia davvero a causa delle piste. Penso che solo la velocità sia altissima nella classe MXGP. La velocità è altissima. Andiamo a tutto gas per mezz'ora di manche e ogni piccolo errore a volte costa molto. Succedono molti grandi incidenti. Penso che non sia dovuto alla preparazione della pista, ma perché stiamo spingendo oltre i limiti.

L'occhio ora è al cento per cento? Ovviamente hai avuto brutti punti, ma va bene?

Sì, l'occhio va bene. Dopo la prima manche l'hanno cucito direttamente. Andava bene per la seconda manche, ma non riuscivo a vedere correttamente. Hanno messo il cerotto, che copriva metà occhio, quindi è stato un po' difficile. Ora va tutto bene. Non mi infastidisce, quindi posso fare tutto ciò che voglio.

Finalmente, parlaci del tuo front flip. Il video è peggiore di quello che pensavi fosse? Come è successo? Come è lo stile?

Il video sembrava davvero carino. Lo stavo guardando e pensavo: "Forse ho bisogno di andare a fare ginnastica?" E ‘stata una bella capriola, ma nella vita reale è successo così in fretta che non sapevo nemmeno che sarei finito in quel modo. La moto era molto piegata. Fortunatamente, non è successo niente di male. Sono ancora su due piedi e senza ossa rotte.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX 

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!