Matthes Report: Teorie sul Motocross delle Nazioni

Steve fa un interessante chiacchierata con Lawrence a proposito di ìMotocross delle Nazioni

· 5 tempo di lettura

Compra la linea 2020 di Alpinestars su 24MX!

Segui @MXVice su Instagram.

Fine settimana libero qui negli Stati Uniti, ma questo non significa che non abbiamo cose da dire. Ho scoperto due cose che ho che ai fan di questo sport non bastano mai: le storie di passaggi da una squadra all'altra e le discussioni sul Motocross delle Nazioni. Niente fa parlare la gente come in una competizione paese contro paese e, come molti di voi sanno, sette anni consecutivi che il Team USA sta vivendo una serie senza vittorie e con la gara di quest'anno ad Assen, sulla pista di sabbia costruita appositamente che sembra essere timida solo di Lommel, non credo che ci sia la possibilità che gli USA interrompano questa striscia negativa.

(GEICO Honda)

Dopo lo scioccante sesto posto finale del Team USA a RedBud l'anno scorso, tutte le scommesse su quando gli USA vinceranno questa gara sono di nuovo sul tavolo. C'è solo qualcosa in corso con gli americani in questo momento che sono indietreggiati rispetto al resto dei piloti di motocross del mondo. Certo, si può dire che siano il fulcro del supercross per otto mesi dell'anno e del motocross per quattro, ma quello era lo stesso quando gli USA vincevano. Puoi dire che i piloti di tutto il mondo hanno raggiunto l'America in termini di guida, ma io non lo credo davvero. Ci sono sempre stati piloti europei d'élite che sono fantastici su una moto e, inoltre, è una squadra di tre piloti di un paese, non è solo un evento al meglio di. A volte paesi come la Francia o il Belgio non possono selezionare uno dei loro migliori piloti a causa di conflitti o infortuni. Penso a Marvin Musquin (anche se, sì, non ha danneggiato il team francese).

Una delle teorie su cui ho lavorato all'ultimo è che il set-up delle moto americane ha sempre più deviato verso il supercross e questo ha danneggiato i corridori del Nazioni. Voglio dire, non era starno vedere lo scorso autunno Jeffrey Herlings o la moto di Gautier Paulin a RedBud e vedere quanto è più morbida di quella di Eli Tomac o di Justin Barcia.

Stavo parlando con Hunter Lawrence di GEICO Honda del fatto di essere tornato a RedBud lo scorso fine settimana per la prima volta da quando aveva quasi vinto la MX2 per l'Australia e abbiamo parlato delle sospensioni. Ho accennato a Hunter la mia teoria secondo cui le moto europee sembrano così morbide rispetto a quelle dei ragazzi degli Stati Uniti, come seguono bene e restano in contatto con il terreno, ma a Lawrence non sembra proprio.

(GEICO Honda)

"Ti fermo e ti dico che le moto europee non sono morbide morbide, pensa in questo modo: nella sabbia che hanno lì, le sospensioni morbide non funzionano a pieno ritmo, guardi le moto KTM, una Husqvarna, è proprio un esempio perfetto, quanto alti sono nel loro colpo di sospensione e la teoria di quello che immagino sia come il supercross. Hai una sospensione morbida, vai nel salto e vai fuori dal salto. Lo stesso su una pista di sabbia. Vai nella sporgenza e fuori dalla protuberanza, nella parte opposta alla sospensione rigida, vai oltre la cima, sei sopra la sabbia, non nella sabbia, quindi questo è il modo più semplice per spiegarlo.

"Penso che le velocità in pista siano più alte in Europa, stiamo parlando di velocità al suolo, penso che siano più alte perché non sono molto profonde, nessuna delle piste è così profonda come queste e le linee sono molte più spazzante, non rallentiamo tanto quanto qui, ovviamente devi tenere conto di diversi tracciati."

Abbiamo continuato a parlare dopo che il registratore è stato spento e Hunter mi ha detto che laggiù la differenza è l'uso di molle più morbide, ma con una maggiore escursione interna con più movimento, il che ha sicuramente un senso. Qualcosa che mi sembra sempre strano è quanto in alto i piloti dei GP guidino le estremità posteriori delle loro moto, quindi sia che si tratti di movimento, di cadenza o di spessori e di olio, è qualcosa che distingue le moto europee.

(GEICO Honda)

Un'altra cosa che spicca quando si va su un Motocross of Nations è che gli americani amano sicuramente rivivere le loro moto. I motori non sono progettati per produrre molta potenza ai regimi superiori, ma ciò non impedisce ai nostri ragazzi di farlo.

Lawrence ha fatto un'altra differenza con RedBud domenica scorsa e RedBud del Motocross of Nations.

Linee.

"In Europa spazzano le loro curve, i dossi hanno un flusso verso di loro, dove quando ci sono degli scalini in frenata solleverai la ruota anteriore e la collegherai o piomberanno più largamente e taglieranno un po', come le linee di una macchina di Formula 1. Questo è il modo in cui si formano le piste. E' sempre detto in gergo motociclistico: le linee delle auto da corsa. Perché qui non direi che le piste americane non sono come quelle delle macchine da corsa, per essere onesti con te. [I piloti americani] entrano dritti, poi fanno un grosso gancio e poi sei fuori e sei a gas spalancato, è diverso."

(GEICO Honda)

Questo è un altro fatto che rende i piloti con base negli Stati Uniti eccezionali. Stavo lì a RedBud all'inizio delle prove e assistevo a una nuova forma di sponde che, come ha predetto Hunter, si è trasformata in un gancio e non in un punto di ingresso e di uscita tradizionale di una sponda. È uno stile di guida molto violento rispetto a molti europei. Può essere più veloce ma se la curva non è giusto o viene commesso un errore, può anche sembrare una scimmia che fa qualcosa di osceno con un pallone da calcio.

Guarda, né il set-up delle sospensioni, né le linee sono le ragioni per cui i piloti USA hanno faticato negli ultimi Motocross of Nations, ma loro, insieme ad altri fattori, sono cose che non hanno aiutato. La conversazione con Hunter Lawrence questo fine settimana ha confermato alcune cose, mi ha fatto pensare ad altre e, tutto sommato, è stato interessante sentire da un paese neutrale parlare di set-up e di piste di serie.

Testo: Steve Matthes | Immagine Principale: GEICO Honda

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!