Conversazione: Dirk Gruebel

L'analisi di Gruebel dopo il Gran Premio dell'Asia

· 7 tempo di lettura

Compra la gamma 2020 di Alpinestars su 24MX!

Segui @MXVice su Instagram.

Dirk Gruebel di Red Bull KTM ha sempre una possibilità di successo ad ogni Gran Premio, dato che Jeffrey Herlings di solito porta le sue vittorie alla tenda. Herlings è stato assente in questo periodo, ovviamente, ma Tom Vialle ha intensificato la sua stagione da principiante e ha riempito quel vuoto dimostrando che anche lui può lottare per le vittorie nella classe MX2. Pochi istanti dopo che Vialle ha avuto un'altra incredibile esibizione nel Gran Premio dell'Asia, a Semarang, l'editore di MX Vice, Lewis Phillips, ha preso Gruebel da una parte per saperne di più sui suoi progressi. Anche il calendario 2020 è trattato, così come lo stato attuale di Herlings.

MX Vice: Un pilota sotto la tua tenda da sole, Tom Vialle, e ancora una volta un podio. Onestamente, venendo a queste gare, ho pensato che avrebbe faticato. Tom è un ragazzo piccolo e non è mai stato in Indonesia prima. Fa caldo qui e non ha mai corso in queste condizioni. Pensavo che lo avrebbe fatto a pezzi. Invece, ha raggiunto un altro livello. Ora sono pronto a dire che è il secondo miglior pilota in questa classe. 

Dirk Gruebel: Si, ad essere onesti, questo fine settimana ci ha sorpreso di nuovo. La scorsa settimana siamo rimasti sorpresi. Non è mai stato in gare all'estero, come hai detto tu, specialmente in Indonesia in condizioni calde e umide. Sai come va con il cibo. Ogni cosa ci porta problemi di tanto in tanto, ma la settimana scorsa si è sentito fiducioso. Si sentiva abbastanza bene questa settimana.

Fin dalla prima volta in pista si sentiva bene. La moto andava bene. Come hai detto tu, ci ha appena regalato un podio. Oggi è stato un altro piccolo passo e ha mostrato di nuovo gare molto consistenti. Senza errori. Ha fatto una scivolata, ma a causa delle condizioni della pista. È la terza volta di fila che è il secondo in classifica generale. È piuttosto impressionante.

(Ray Archer)

Mi sembra che anche quell'incidente nella prima manche fosse una cosa positiva in un certo senso, perché questo dimostra che ora sta spingendo da solo. Crede in se stesso abbastanza da spingersi fino al punto in cui è forse sul punto di commettere un piccolo errore o qualcosa del genere, ma questo è positivo per il futuro, dato che devi toglierti quelle cose.

Ovviamente. Sta imparando. Ha il compagno di squadra più veloce della classe qui e impara molto da lui. Lo segue molte volte. Lo vedo: ruba alcune buone idee, alcune linee e prova altre cose. Ha anche seguito la sua gara, come Jago Geerts, e ha scelto qualcosa dalle sue linee. Ne prende solo il meglio. Non viene stressato. Ha avuto alcuni attacchi oggi, sia con [Henry] Jacobi o con Jed Beaton, ma alla fine della giornata è il secondo ragazzo sul podio.

Quando lo vedi mentre spinge [Jorge] Prado, cosa che ha fatto nelle ultime due settimane, pensi: "Che diavolo sta succedendo? Abbiamo preso questo tizio e abbiamo creato un mostro!"

No. È bello da vedere. Non ha paura dei grandi nomi. Se lo guardi, hanno entrambi diciotto anni. Sono piuttosto giovani. Loro sembrano così comodi là fuori e la corsa è così buona con loro. È incredibile. A questa età, guidano già a questo livello… È davvero bello da vedere. Continuiamo a lavorare sodo e a fare progressi ogni settimana.

(Ray Archer)

La prima manche a Palembang è stata ovviamente la prima volta che ha spinto su Prado. Quando arriva da una manche del genere, è davvero eccitato e pensa: "Non posso credere a quello che sto facendo?" È una specie di business e tipo: "Dove stavo perdendo tempo? Dove sono stato più lento?"

No. Dà solo commenti normali. Dice: "Ci ho provato, vedo dove è più veloce, ci riproverò, sto imparando, è divertente". Per lui è divertente. È un gioco.

Sembra che potrebbe essere il pilota più a bassa manutenzione che tu abbia mai avuto.

In realtà, più o meno, sì. L'intera famiglia è piuttosto buona. È bello averlo in giro. A tutti noi piace il bambino. Lui è accomodante. Ha creato una buona atmosfera. È bello averlo. Non abbiamo Jeffrey qui. E' stato un grande successo. Si è solo alzato. È di nuovo divertente.

Mi piacerebbe dire che è stato un buon lavoro estendere il suo contratto. Mi sento come se non l'avessi fatto, alcuni degli squali avrebbero iniziato a nuotare.

L'abbiamo visto subito. Devi essere veloce. Come hai detto tu, tutti vedono ciò che stiamo vedendo. Non è ancora la fine della storia. Lo abbiamo fermato per i prossimi due anni e questa è una buona cosa. Non vedo l'ora.

(Ray Archer)

Prima di passare ad altre cose, che dire della pista questo fine settimana? Mi sento come se dovessimo venire in Indonesia, cosa che ovviamente faremo, quindi saremo molto spinti a trovare una pista migliore di questa, specialmente con il layout. Ok, non è perfetto, ma potrebbe essere molto peggio.

No, penso che il layout sia buono. È una pista di motocross naturale. Anche se è fatta dall'uomo, hanno usato il paesaggio. Alla fine della giornata, ogni pista è creata dall'uomo a questo punto. Non è che crescano in campagna.

Non usiamo più salti enormi. 

Esattamente. Penso che sia uno dei migliori che abbiamo oltreoceano. Tutto il resto è davvero artificiale su un campo piatto. Questo usa il paesaggio. Penso che sia una pista abbastanza buona. Dobbiamo lavorare ancora un po' sulla preparazione, perché il terreno è difficile. Quando prende l'acqua si trasforma in ghiaccio, diciamo, perché anche con il calore si asciuga molto velocemente. Penso che con le tecniche di fresatura e un po' di irrigazione, anche i dossi, penso che qui possiamo andare abbastanza bene.

(Ray Archer)

A proposito di oltreoceano, cosa pensi del calendario 2020? Qual è stata la prima cosa a cui hai pensato quando lo hai avuto per la prima volta tra le mani?

In estate abbiamo tre [gare estere] di fila. Penso che sia un po' troppo. Per prima cosa dal punto di vista del materiale, devi mandarne di più se ne hai tre di fila. Secondo, devi pensare anche alle persone. Siamo una grande squadra, non fraintendetemi, ma ora rimaniamo due settimane insieme. Tutti sono umani. Un po' di attrito sorge qua e là, naturalmente, è normale. Non siamo sposati l'un l'altro! Arriva e sento lo stesso dalle altre squadre. Sono un fan, diciamo, se andiamo all'estero, facciamo due gare e torniamo a casa. Continuo a rispettare questo piano.

Guardala in questo modo. Abbiamo appena finito il secondo round indonesiano. Potresti immaginare se fossimo rimasti qui a parlare e ad andare in Cina?

No. E' quello che intendo. Ora tutti sono felici. Due gare completate. Si torna a casa.

(Ray Archer)

Questa è l'unica cosa che si è distinta come negativa allora. Qual è stata l'unica cosa positiva? La Spagna tornerà? La Svizzera?

La Spagna torna. La Svizzera è di nuovo in programma. Non vedo l'ora che si torni in Finlandia. È un intero complesso motoristico. Sarà difficile costruire una pista, ma non si sa mai. Hanno un sacco di campagna lassù. Hanno un sacco di terra che possono usare, ma vedremo. Questo è qualcosa che dobbiamo vedere.

Ovviamente, il grande punto interrogativo è se il primo sarà in Australia o no. Sarebbe un viaggio prolungato. Il primo in Australia e il secondo in Argentina? Ti logora praticamente, se hai così tanti fusi orari diversi e così tanto da volare subito nei primi due [round]. Vedremo. È ancora presto. È solo luglio. Sappiamo dal passato che cambia sempre.

(Ray Archer)

Venendo al nostro ultimo argomento, che è ovviamente Jeffrey [Herlings]. Quali sono le ultime? A che punto è? 

Ha iniziato ad allenarsi. Solo normale allenamento fisico. Non cammina veramente ancora, ma sta nuotando e andando in bici e cose del genere. Ha un check-up a breve e lo capiremo da lì. Poi da lì lo portiamo avanti e vediamo dove siamo.

So che in origine alcune persone hanno parlato di Lommel, ma da quello che hai detto, penso che sia un po' troppo presto. Sono trascorse tre settimane.

Sì, lo direi. Lui non sta camminando ancora. È ancora con le stampelle. Non vorrei affrettare le cose. Il campionato è finito. Non ha senso tornare non pronti. Non vedo la ragione. Dobbiamo aspettare il check-up e poi faremo piani da lì.

Forse pensi all'Italia o alla Svezia alla fine di agosto? Questo gli da quasi due mesi. E' una bella quantità di tempo.

Per me suona meglio, di sicuro.

(Ray Archer)

È assurdo pensare di avere questo ragazzo, che è fenomenale. Sta per iniziare la sua stagione proprio come voi ragazzi la state finendo. Sta per venire sotto la tenda e essere fresco come una margherita, mentre sarete tutti stanchi e pronti a finirla.

Si, di sicuro. Dobbiamo guardare anche al dopo. Non lo so. Dobbiamo vedere come è quel piede e tutto. Se lascia quella piastra o se il metallo ha bisogno di essere tolto. Questi sono ancora tutti punti interrogativi. Non lo so al momento. Tra due o tre mesi ne sapremo di più.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: Ray Archer

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!