Punto di Vista: Tommy Searle

Tommy Searle al microfono di Lewis a proposito della sua prima gara in KRT

· 8 tempo di lettura

Compra la gamma 2020 di Alpinestars su 24MX!

Segui @MXVice su Instagram.

Dopo un paio di stagioni in team satellite, Tommy Searle nel fine settimana è finalmente tornato in sella a una moto ufficiale nel Gran Premio della Repubblica Ceca. Loket ha segnato il suo debutto come sostituto in Monster Energy KRT e ci sono stati innumerevoli aspetti positivi da trovare nell'evento, nonostante il fatto che stia combattendo un infortunio alla costola. Far segnare alcuni dei tempi più veloci è stato un passo nella giusta direzione e un buon segno di ciò che verrà una volta che avrà raggiunto il cento per cento nel Gran Premio d'Italia tra appena un paio di settimane.

MX Vice: Debutto in KRT. Grandi cose, molta attenzione su di te e tutto il resto. Molta attenzione, molte previsioni. Sento che è stato successo. Ieri è stato il momento clou del weekend, ma poi la prima manche è stata buona. Hai fatto segnare il tempo più veloce nel settore uno nell'ultimo giro. Ancora una volta, una cosa positiva. Anche la seconda manche andava bene finché non hai sbattuto in una recinzione. Non ci concentriamo su questo però.

Tommy Searle: Il weekend, nel complesso, ha avuto molti aspetti positivi. Ho solo lottato con me stesso. Mi sono rotto le costole tre settimane fa. La scorsa settimana stavo lottando per la top five nel Maxxis [British Championship], quindi entrare è stato frustrante. Sono stato frustrato nelle ultime tre settimane, perché ho avuto la grande opportunità di venire qui. Penso di avere una delle migliori moto in pista, la migliore squadra, e non sono stato in grado di sfruttare al meglio la situazione all'arrivo.

Ieri non avrei potuto chiedere di meglio. Ho faticato un po' in prova e nelle qualifiche cronometrate, ma ho iniziato bene in gara. Ho semplicemente fatto la mia gara. La pista non era troppo sconnessa. Non mi sono sentito in sella alla moto, ma sono rimasto sorpreso dalla facilità con cui è arrivata la gara. Questa moto è molto, molto meglio di quella che guidavo. Ovviamente hanno una moto fantastica. Il modo in cui tutto funziona è sorprendente. Tutto viene molto più facile su quella moto. C'erano alcune cose, come aver ottenuto il secondo giro più veloce della gara ieri, che sono state fantastiche. È stato molto più positivo.

Venendo alla giornata non ho avuto il meglio delle partenze nella prima gara. Sono partito dodicesimo. La gara è stata molto più dura. Non mi sentivo a mio agio con la pista che si stava facendo più rovinata, ma penso di avere avuto il quarto miglior giro della gara. Ancora una volta, c'erano degli aspetti positivi. Nella seconda gara ho fatto una buona partenza, il mio miglior inizio di stagione e penso che fossi quinto. Ho perso un paio di posti. Penso di essere stato settimo e poi sono caduto. Non avevo proprio forza. Non avevo forza nel mio bacino, perché non potevo usare il mio bacino in sella.

Ero solo in una situazione un po' difficile. Non ho guidato entrando. Ho fatto due giorni con questa moto e non stavo andando abbastanza veloce per cambiare qualcosa. Mi hanno detto: "Che cosa vuoi cambiare? Cosa vuoi cambiare?" Ho risposto: “Sono sei secondi al giro più lento di dove dovrei essere. Qual è lo scopo di cambiare qualcosa?" Ieri però è stata una sorpresa. Nella prima gara stavo bene, poi il fine settimana non è finito bene. Sono un po' abbattuto oggi, ma sinceramente non potevo davvero aspettarmi molto di più dal fine settimana.

Non guidavi una moto factory dal 2015, che era ovviamente una KTM, ma hai dimenticato quanto è importante salire su una moto factory? Sei saltato su questa ed era tipo: "Cavolo! Questo è quello che hanno gli altri ragazzi?"

No. In realtà quando ci sono saltato sopra il primo giorno… È stato difficile. La prima volta che ci sono saltato su avevo già dolori alle costole. Poi è stato il secondo giorno in cui sono andato a allacciarmi gli stivali e le costole si sono spezzate. Era proprio così. Ho appena fatto un giro per la squadra e ho detto: "Non posso guidare oggi." Erano tutti lì in piedi dopo avermi guardato. Ho sono sentito proprio una mammoletta. Mi hanno detto: "Perché non riesci a guidare?" Ho risposto: "Penso di essermi rotto una costola. Non riesco a respirare." Da allora non sono stato in grado di guidare correttamente.

Sono stato sorpreso in gara quanto le cose siano più facili su questa moto. Puoi andare veloce su una moto normale nelle qualifiche cronometrate, questo genere di cose, ma per tutta la durata di una gara, una moto migliore ti semplifica molto la vita. Questa è la cosa principale che ho trovato, in particolare ieri. Ci sono state gare in cui ho corso in testa per quattro, cinque o sei giri e poi ho fatto un paio di errori e hanno iniziato a saltellare dove tutto è un po' più facile.

Prima che tu lo sappia, stai guidando con loro. Ho fissato il secondo miglior giro della gara al nono giro. Senza provare, ma semplicemente entrando nel mio ritmo. Non sarebbe mai successo prima. Piccoli pezzi. Penso che siano molte piccole cose a rendere la tua vita un po' più semplice.

Durante le due sessioni di prove di ieri, ti è piaciuto rivoluzionare la moto? Apportare enormi cambiamenti in un modo, poi nel modo successivo e tutto ciò che sta cercando di mettersi a proprio agio?

Abbiamo apportato alcune modifiche con le sospensioni, sì, solo perché la pista era molto più rovinata di quella che ho guidato o di dove siamo andati. Mercoledì sono andato su una pista piatta, perché volevo solo provare a ritrovare un po' di fiducia. Abbiamo cambiato un po', ma non in modo massiccio. Era solo un po' con la parte anteriore, a causa delle colline. L'abbiamo settata abbastanza bassa per girare stretto, ma l'abbiamo alzata un po' e poi ho guidato con quel set-up per il resto del fine settimana.

Che cosa è successo con la recinzione nella seconda? Sei andato oltre la curva perché non hai avuto la forza di fermarti?

Si. Solo uno stupido errore, davvero. Non avevo la forza o la fiducia per fare quella curva. La prossima cosa che ho capito era di essere sulla sponda e nella recinzione. Solo una caduta davvero stupida. Deludente. In realtà sono caduto di nuovo, il che era anche peggio. Sinceramente sono uscito di scatto uscendo dalla curva e sono atterrato sulla mia mano. Entrambe le cose, non ho la forza nel mio addome. Ho appena fatto una radiografia sulla mia costola e stanno dicendo che è ancora come è da tre settimane.

Non l'ho arretrato affatto, quindi spero di poter iniziare ad andare avanti. Il mio obiettivo è quello di essere lassù a Imola. Tra tre settimane. Dovrei essere in grado di iniziare ad allenarmi un po' meglio ora e spero di avere un buon risultato nelle ultime quattro gare poiché Lommel sarà difficile per me. Non ho ancora avuto la possibilità di guidare sulla sabbia. Sarà solo un caso superare quel fine settimana e poi gli ultimi quattro sono il nostro obiettivo.

Ti ho visto fare due linee… Nella curva dietro la pit lane dopo quel piccolo gradino, quello lungo, non riuscivo a vedere cosa stavi facendo a causa dei banner ma avevi una linea interna strana in cui ti sei bevuto [Pauls ] Jonass e [Arnaud] Tonus. Non so cosa facessi lì, ma sembrava piuttosto folle.

Ho avuto un paio di buone linee. Durante tutto il fine settimana ci sono state cose che ho fatto che erano buone. Ci sono stati aspetti positivi durante il fine settimana, quindi sono solo un po' incazzato con il mio corpo. Ho detto al team: "Non c'è molto che possiate fare. Sono solo io. Non sono dove devo essere fisicamente." È un peccato, perché per il resto della stagione sono stato… mi sono sentito benissimo. Sono stato tipo "Mi sento fantastico e sono solo deluso perché ho avuto problemi durante il fine settimana". Ora tutto il resto è fantastico e sono io che non mi sento fantastico.

Immagino che sia solo una parte di questo sport, ma al momento è davvero frustrante. Come ho detto, punto a Imola. Arrivare e provare a concludere la stagione in modo positivo per me stesso. Questi ragazzi non mi stanno facendo pressione. E' solo un bonus poter guidare per loro. Non hanno piloti. Non è che abbiano messo tutte le loro uova nello stesso paniere con me. Sono lì solo per presentarmi, avere la squadra nel paddock e guidare. Hanno compreso davvero tutto dall'inizio. Non ci sono aspettative reali su di me.

Un'altra linea: arrivando alla pit lane sei stato letteralmente l'unico pilota MXGP che ha continuato a fare il step-up all'interno tutto il giorno. Non avevi voglia di cambiare?

No. Pensavo andasse bene. Ho perso circa sei secondi prima di farlo.

Lo stile in aria era bello. Sento che ne è valsa la pena.

Era semplicemente liscio. Onestamente, stavo solo provando le linee più fluide. Non volevo colpire i dossi. Ero così nervoso in pista ad ogni curva. Ho pensato che se questo è un posto in cui posso riposare e dare una pausa alle costole, non mi dispiace se perdo un paio di secondi. In realtà, nella prima gara ho fatto la migliore prima sezione di tutta la gara all'ultimo giro facendo questo step-up.

Mi chiedevo come diavolo ci fossi riuscito nell'ultimo giro.

Sì, ho fatto il passaggio.

È abbastanza carino? C'è molto amore per te sui social media al momento. Ho parlato con la gente dei giorni di Molson e del campionato under 21. Sento che il mondo si è riunito per un weekend di apprezzamento di Tommy. Deve essere abbastanza carino.

Sì, è stato bello avere un po' d'amore. Normalmente ho solo odio.

Non ho guardato da quando hai colpito il recinto, per essere onesti.

Dubito che ce ne sarà tanto oggi. Ci saranno altre persone che dicono: "Sei inutile".

Non so nemmeno se abbiano visto la caduta in TV. Se hanno capito, potremmo avere un problema.

Spero davvero che non ci siano riusciti. È un po' imbarazzante. Mi aspetto che avrò un po' di odio oggi. Non posso davvero aspettarmi molto di più. Sono contento di ieri. C'erano alcuni aspetti positivi, ma sapevo che non ero fisicamente pronto per essere là fuori. È semplicemente quello che è. Devo solo farcela.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!