Due Chiacchiere con: Ivo Monticelli

Le parole di Ivo Monticelli dopo la bella qualifica di Imola

· 3 tempo di lettura

Compra la gamma 2020 di Alpinestars su 24MX!

Segui @MXVice su Instagram.

La prima giornata del Gran Premio d'Italia, quindicesimo round del Campionato del Mondo FIM di Motocross, è stata decisamente positiva per i nostri colori, in particolare per Ivo Monticelli che dopo essersi qualificato con il tredicesimo tempo nelle prove cronometrate, ha disputato una gara di qualifica decisamente strepitosa. Partito a ridosso della top five, ha lottato durante tutta la gara, chiudendo al terzo posto, ottenendo così la miglior qualifica della carriera in MXGP.

MX Vice: Direi che puoi ritenerti soddisfatto dalla gara di qualifica di oggi!

Ivo Monticelli: Si, è andata bene, diciamo che Imola non è tra le mie piste preferite, però abbiamo lavorato bene, avevamo il tredicesimo tempo in prova e abbiamo lavorato sulla moto prima della gara di qualifica, trovando diversi miglioramenti. La pista è un po' strana, perché c'è molto grip in alcune parti del tracciato, mentre sotto le rampe si scivola molto. Poi al via sono scattato bene…

Aspetta: se dici che sei partito bene, magari la gente pensa che sei scattato secondo o terzo e hai chiuso terzo, un ottimo gara, ma non è andata proprio così…

Beh, per me partire nei dieci vuol dire partire benissimo! Comunque sono partito sesto e nel primo e secondo giro sono riuscito a rimontare fino alla terza posizione.

A quel pinto le cose si sono fatte serie, chi avevi davanti?

Si, mi sono trovato vicino a Gajser e Febvre, l'intenzione ovviamente non era quella di passarli, perchè sono molto veloci ed hanno una grande esperienza, quindi volevo solo cercare di stargli dietro, magari di guardare alcune linee e di guidare bene e rilassato. Ho preso un buon ritmo ed andavo molto bene, poi Gajser ha passato Febvre che a quel punto, secondo me, ha avuto qualche problema, tipo di indurimento delle braccia, perché in due giri ha mollato, perdendo molto terreno e ne ho approfittato per passarlo.

Tu lo hai passato e poi lui ha tentato il contro sorpasso ma tu hai gentilmente chiuso la porta lasciandolo alle spalle e tenendoti stretto il secondo posto.

Esattamente. Alla fine è andata bene, anche se alla fine il mio compagno di squadra è arrivato alle mie spalle e mi ha passato perché era un po' poi veloce di me, comunque siamo molto soddisfatti del risultato e del passo gara che era davvero ottimo. Comunque oggi conta poco…anche se sono felice di aver fatto una bella qualifica qui in questa gara di casa davanti al mio pubblico.

Sono particolarmente soddisfatto delle gare che ho disputato quest'anno in Italia, ad Arco ho fatto bene, a Mantova anche ed è sempre una bella soddisfazione. Abbiamo lavorato tanto con il team in Belgio, durante tutto l'inverno e adesso i frutti del lavoro fatto si vedono.

E' stata un'esperienza nuova per te lavorare a questi livelli…

Sì, è stato importante per migliorare molto sulla sabbia e per costruire una base solida sulla quale lavorare poi durante la stagione. Al termine degli allenamenti, a gennaio, siamo andati in Spagna a fare il lavoro di messa a punto della moto. Questo è il motivo per cui sono ancora in buona forma e cerco di fare brine gara per chiudere bene la stagione.

L'anno prossimo rimani qui o sei in cerca di un manubrio per il 2020?

Ancora non è ufficiale e dobbiamo discutere alcuni punti ma credo proprio che resterò qui, il team ha ricevuto molte proposte da piloti con grossi sponsor ma si trovano bene con me ed io con loro, quindi spero che presto archivieremo la pratica e lo annunceremo.

Tra un mese circa ci sarà il Nazioni ad Assen, vorresti esserci?

Spero proprio di si, sono molto orgoglioso di rappresentare la mia nazione in una gara così importante ed ho già parlato con la Federazione e dovrei essere uno dei piloti in gara, per gli altri ancora non so chi potrebbe essere in squadra con me, se non corre Antonio credo ci sarà Lupino che ha una grande esperienza e poi in MX2 non so, magari Lesiardo, o Forato che ha fatto una buona stagione, anche se il mio favorito sarebbe Guadagnini con il 250 due tempi, ma non so se si possa correre con quella moto al Nazioni in MX2.

Testo: Lorenzo Resta | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!