Conversazione: Jorge Prado

Le impressioni di Prado dopo la prima gara in carriera col 450

· 5 tempo di lettura

Acquista la gamma Alpinestars Monster MX!

Segui @MXVice su Instagram.

Jorge Prado è stato una delle stelle dell’edizione 2019 del Motocross delle Nazioni perché durante questa gara ha fatto il tanto atteso debutto sulla 450, misurandosi testa a testa con molti dei protagonisti della categoria. La pioggia ha rovinato lo spettacolo ma il fine settimana è servito a darci qualche indicazione sul livello dello spagnolo dopo aver passato poco di tempo in sella alla moto di maggiore cubatura. Come giudica Prado la sua prima uscita con la nuova moto? Questa ed altre informazioni le trovate in questa esclusiva intervista per MX Vice.

MX Vice: Una grande giornata per te e per la Spagna, ma soprattutto questa è stata la tua prima gara su una 450 e mi sembra che sia andata bene. Sei stato veloce nelle prove. Hai mostrato una buona velocità. Oggi hai fatto vedere buone cose anche in gara. Hai anche combattuto con [Jeffrey] Herlings per un po'. Tutte cose buone. Suppongo che tu sia felice.

Jorge Prado: Si, è stato un fine settimana positivo. Abbiamo visto cosa funziona già bene ma anche quello che possiamo migliorare per il prossimo anno. È grandioso. Non ho girato molto con la 450 prima di questa gara e non ho nemmeno provato molte partenze. Però sia sabato che nella prima gara sono sempre partito bene. Nella seconda manche ho sbagliato qualcosa e mi sono ritrovato ultimo. Penso che la velocità per ora sia buona ma possiamo migliorare anche su questo. Fisicamente sto bene. Se mettiamo insieme tutte le cose possiamo fare grandi miglioramenti.

(ConwayMX)

E’ andata bene. Sono felice. È stato un peccato che abbia commesso qualche errore: sciocchezze ed errori da principiante con gli occhiali e cose del genere, ma ero fiducioso per la seconda manche. Purtroppo nella seconda mi sono incasinato in partenza. Stavo solo cercando di saltar fuorin in mezzo a tutti quei piloti. Il tempo era brutto ed era molto difficile. Non impazzisco ma penso di poter essere abbastanza felice. Non al cento per cento, ma almeno sappiamo dove dobbiamo migliorare. Prendiamo questo risultato e rimaniamo positivi per le prossime sessioni di allenamento.

C'è stato qualche cosa che ti ha scioccato o sorpreso questo fine settimana della 450? Tipo qualcosa che non ti aspettavi?

No, niente. Forse mi aspettavo di essere un po' più lento in termini di velocità. I miei avversari sono molto veloci. Devi stare con loro sin dalla partenza. È una cosa in cui sono forte – le partenze – e penso che sarà un buon vantaggio per il prossimo anno. Anche se abbiamo commesso un errore al secondo via e dobbiamo migliorare in alcuni ambiti. L'anno prossimo andrà tutto bene. Ho bisogno di diventare più forte. Questa è uno dei miei obbiettivi.

(ConwayMX)

Stavo pensando che una corsa nel fango con una 450 potrebbe essere molto più divertente per te. Perché ha più potenza e rende tutto un po' più semplice. Allo stesso tempo però la moto è più pesante. È stato più divertente o più dura? Ci hai anche detto che devi diventare un po' più forte. 

Da quando mi sono trasferito in Italia mi alleno meno sulla sabbia. Mi sono allenato molto sul duro perchè era un po' il mio punto debole. Quattro giorni di moto sulla sabbia prima di questa gara e non sono tanti ma li abbiamo fatti fruttare al meglio. E’ difficile trovare condizioni come queste. Per non aver girato molto su sabbia posso dire che è andata bene. Di sicuro possiamo migliorare. Non mi sono stancato molto, ma la pista era dura. Era difficile guidare. Come ho detto prima, non giravo da un un po' con così tanta sabbia e quindi non ero sciolto come avrei voluto. Devo riabituarmi alla sabbia, ma è qualcosa che arriva rapidamente.

Quando lottavi con Herlings nella seconda gara, ti sembrava una cosa abbastanza normale? C’era qualcosa di strano? Sapevi che era Herlings e pensavi: "Guarda un po'! Sto lottando  con il pilota più forte sulla sabbia!"

Penso di essere rimasto davanti a lui per un paio di giri prima di cadere. Era dietro di me e stavo cercando di mantenere la posizione. Mi ha superato e poi ho pensato: "Forse posso seguirlo?" Sono rimasto più o meno lì… Ho tenuto il distacco per un paio di giri, ma poi negli ultimi giri ha aumentato e se ne è andato. Buono a sapersi.

È bello sapere che posso migliorare, ma lo sapevamo ancora prima di partire. Stare con Jeffrey per quei giri… Ho potuto vedere come guida anche se la pista era difficile. Devo concentrarmi su me stesso e non tanto sugli altri. È stato bello vedere Jeffrey davanti, dietro e intorno. È il ragazzo più veloce. Quindi, va bene [ride]. 

(ConwayMX)

Scommetto che come tutti gli altri piloti ufficiali inizierai subito a fare dei test. Dopo quelli che hai svolto per questa gara, c'è qualcosa di importante su cui pensi che ti dovrai concentrare? Motore, potenza, sospensioni o qualcosa del genere?

Credo che dovremmo lavorare un po' su tutto. Prima però mi farò una vacanza. È stata una lunga stagione ed è passato un po' di tempo. Domani andrò in Spagna e passerò un po' di tempo lì. Mi Rilasserò e cercherò di ricaricare le batterie per iniziare i test e gli allenamenti più duri. Mi allenerò più duramente. Il prossimo anno sarà difficile. Voglio prepararmi per arrivare al primo round nelle migliori condizioni possibili.

Seguirai lo stesso programma invernale degli altri anni e passerai la maggior parte del tempo sarai in Italia o hai intenzione di cambiare un po' le cose?

Davvero non lo so. Forse possiamo ancora migliorare un paio di cose? Ne parleremo con il team. Seguiamo il nostro programma e poi vedremo cosa accadrà. Sappiamo già dove dobbiamo migliorare.

L'anno prossimo sarai in 450. E’ un nuovo capitolo per te. Mi sembri entusiasta dalla nuova sfida e non sono impaziente di vederti all’opera.

Si. Sono molto entusiasta di affrontare la nuova sfida e finalmente con sulla tabella il mio numero sessantuno. Mi piace usare il mio numero in gara anche se quello del nazioni era abbastanza simile. Non vedo l’ora che inizi il prossimo anno. Probabilmente avevo bisogno di questo cambiamento per migliorare ancora di più. Sarà molto impegnativo. Spero di fare bene. Vedremo. Vedremo come va. È difficile. Ci sono tanti campioni del mondo nella classe MXGP e molti piloti che hanno molta esperienza. Ragazzi molto veloci. Ho una grande squadra e brave persone intorno a me e penso di avere tutto ciò di cui ho bisogno per arrivare in cima.

Intervista: Lewis Phillips | Immagine Principale: ConwayMX

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!