Analisi: L'accordo Anstie

Che impatto avrà lo spostamento di Anstie in America?

· 3 tempo di lettura

Iscriviti al canale YouTube di MX Vice.

Segui @MXVice su Instagram.

Stupirà molte persone sapere che Max Anstie torna negli Stati Uniti e che affronterà l'intera serie Monster Energy Supercross, ma questo sarebbe accaduto inevitabilmente ad un certo punto. Anstie ha dichiarato in diverse occasioni di avere un forte desiderio di tornare sotto le luci della California meridionale. La cosa più scioccante sarebbe stata se avesse finito la sua carriera in Europa e non si fosse mai più cimentato con le gare americane.

È una sorpresa che stia saltando dritto nella classe 450SX, poiché la maggior parte penserebbe che la 250SX sarebbe un buon modo per iniziare. L'accordo nella classe regina con H.E.P Motorsports era la miglior offerta sul tavolo e in realtà ci sono molti aspetti positivi nel correre tutti e diciassette i round del Monster Energy Supercross. Anstie si sarebbe garantito il successo nella categoria 250SX – che è un presupposto sicuro basato sulla sua esperienza e sui risultati passati – ma poi una serie di otto round ha una dimensione del suo campione molto piccola.

Non ci sarebbe stato molto tempo per crescere e migliorare, qualcosa che sarà necessario con un inizio relativamente tardi. Competendo in tutti e diciassette i round della classe 450SX, ha l'opportunità di mostrare cosa può fare su un palco più grande e trarre vantaggio dalle conoscenze acquisite in diverse situazioni di gara. I podi sarebbero stati più facili da ottenere nelle serie regionali? Si certo. Non c'è quasi dubbio che avrebbe raccolto trofei su entrambe le coste. Forse essere tra i primi dieci nella 450SX farà di più per far salire le sue azioni?

Ci sono alcuni che probabilmente pensano che sia folle pensare che Anstie avrebbe lottato per il podio in 250SX, ma questo si basa su ciò che la storia ci ha insegnato. Anstie si è schierata per l'ultima volta nella serie Monster Energy Supercross da sedicenne e ha ottenuto un quarto posto a San Diego con Star Racing. C'era un gruppo abbastanza forte di piloti nella 250SX Ovest quell'anno e lottò con gente del calibro di Jake Weimer, Cole Seely, Wil Hahn, Trey Canard, Broc Tickle e Josh Hansen. È facile dimenticare da dove viene.

Anstie ci mancherà nel Campionato del Mondo FIM di Motocross? Non c'è assolutamente alcun dubbio, sia dentro che fuori dalla pista. Perdere una personalità del genere sarà sempre dura per il promoter. Questo è un periodo particolarmente desolante per i fan britannici poiché anche Tommy Searle si è allontanato dalla scena mondiale. È un colpo un po' duro, ma ora c'è più di una ragione per fare il tifo per Anstie. Non c'è stato un pilota britannico che abbia preso parte alla scena americana da quando, beh, lo fece nel 2010 (Dean Wilson è nella sua categoria).

Se Anstie non tornasse più sulla scena dei Gran Premi, il che è ovviamente una possibilità a questo punto, allora una buona statistica su cui ripiegare è che ha vinto l'ultima gara che ha completato nella classe regina. Pochissimi ragazzi escono su una nota del genere. Il fatto è al contempo sconcertante e intrigante, poiché fa davvero luce sul fatto che meriti un posto supportato da un costruttore. Anstie non avrebbe mai dovuto arrivare a settembre senza un contratto, per non parlare di dicembre, ma quella strada in salita lo ha portato a un'eccitante opportunità che lo ha reso veramente felice.

C'è un altro punto interessante sul quale concentrarsi, non che sia rilevante o davvero importante nel grande schema delle cose. In passato il trasferimento di ragazzi negli Stati Uniti è stato un argomento delicato per il Team Gran Bretagna al Motocross delle Nazioni. Anche se il budget è pronto per far passare Anstie alla fine della stagione, in Europa non esiste un team Suzuki che gli prenda l'equipaggiamento o gli fornisca una base su cui lavorare. È troppo presto per escluderlo da quella gara? Importa a qualcuno a questo punto? Probabilmente no.

Tornando all'argomento in questione: questa sarà una sottotrama estremamente intrigante da seguire per tutta la nuova stagione. L'unica cosa da ricordare è che potrebbe non fare scintille quando scatterà dal cancello di Anaheim 1 – gli ci vorrà del tempo per mettere le tutto in fila. Il pensiero di dove potrebbe essere quando la serie sarà a Salt Lake City è davvero una prospettiva da far venire l'acquolina in bocca.

Testo: Lewis Phillips | Immagine: Ray Archer

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!