Due Chiacchiere Con: Tim Gajser

Intervista col vincitore delle prime due manche dell'anno a Riola

· 3 tempo di lettura

Iscriviti al canale YouTube di MX Vice.

Segui @MXVice su Instagram.

Tim Gajser ha dato il via alla nuova stagione con il botto domenica, conquistando il round di apertura della serie Internazionali d'Italia EICMA Series 2020 a Riola Sardo. È stata una vittoria particolarmente netta ed è stato il debutto per la nuovissima CRF450RW. Cosa ha detto Gajser della nuova moto e del suo netto trionfo sulla sabbia? Il corrispondente di MX Vice Lorenzo Resta lo ha raggiunto domenica sera per trattare questi argomenti con lui.

MX Vice: È stata una giornata davvero fantastica per te. Hai vinto la manche della MX1 e la Super Campione. Quasi tutto è stato perfetto per iniziare! Due hole-shots. Un bel giorno.

Tim Gajser: Si, esatto. Non potevo desiderare un inizio di stagione migliore. C'era un bel tempo, c'erano buone gare e un buon pubblico come sempre qui a Riola. Nella prima gara ho fatto una buona partenza e poi mi si sono indurite le braccia, quindi ho avuto qualche difficoltà fino alla fine. Ad ogni modo, sono super felice di aver vinto quella prima manche. Nella seconda ho fatto di nuovo l'hole-shot e mi sentivo molto meglio che nella prima manche già all'inizio.

(Honda Racing)

Non mi si sono indurite le braccia e sono riuscito a prendere un buon vantaggio confortevole di tipo nove o dieci secondi. È stato qualcosa del genere, poi ho controllato la gara fino all'ultimo paio di giri. Non so quanti ne mancassero: tre o quattro giri alla fine. Quando abbiamo iniziato a trovare i doppiati, ci siamo toccati con un pilota lento. Ho avuto un grosso incidente, in realtà. Sono rientrato di nuovo in gara abbastanza presto e ho finito al primo posto, quindi andava bene. È stato un giorno perfetto. Non vedo l'ora di continuare così a Ottobiano.

Farai tutti gli Internazionali d'Italia EICMA Series, giusto?

Si, tutte e tre le gare.

Tre gare su sabbia. Il meteo rispetto allo scorso anno era completamente diverso, quindi immagino che anche la pista fosse un po' diversa. L'anno scorso era più pesante, vero?

Direi che sì. Quest'anno era un po' più piatta. Anche la sabbia era più asciutta rispetto allo scorso anno. L'anno scorso era abbastanza pesante quando si entrava in curva. Comunque, è stata una bellissima giornata. Con circa venti gradi. Non avresti potuto desiderare un giorno di gara migliore. È stata una bella corsa. Tutto bene!

Ti sei fatto un'idea del livello dei tuoi concorrenti, ovviamente di quelli che erano qui oggi? Ci sono state delle sorprese?

Si. Con Jeremy [Seewer], mi aspettavo che fosse davanti. L'anno scorso ha mostrato una buona velocità ovunque, sulla sabbia e sul duro. Anche Jasikonis [Arminas] è stato veloce. I ragazzi normali. C'erano molti ragazzi in MXGP qui. Di solito facciamo questo tipo di gare prima della stagione per riscaldarci, per tornare al ritmo dopo non aver corso per un paio di mesi. È stato bello. Sono veloci, di sicuro. Me lo aspettavo. Tony [Cairoli] deve ancora tornare, ho sentito, a Mantova, poi ci sono tutti gli altri ragazzi che non hanno corso qui. Vedremo.

(Honda Racing)

Quest'anno c'è la nuova moto HRC. Non ti chiederò cosa c'è di nuovo, perché ovviamente non puoi dire nulla al riguardo. Sembra davvero che la Honda stia facendo una grande lavoro. Sembra che l'Europa stia sviluppando la futura CRF450R di  serie… Dall'esterno sembra che questa moto funzioni già molto bene.

Si Esattamente. Immediatamente quando sono tornato per la prima volta a novembre dell'anno scorso, mi sono sentito davvero a mio agio con la nuova moto che mi hanno dato. Mi ci sono voluti un paio di mesi per abituarmi, perché quella che avevamo prima la usavamo da due o tre anni. E' stata più o meno la stessa moto. Adesso c'è una grande differenza. Come vedi dall'esterno, è una moto completamente diversa. È positivo. Sono super felice. Davvero sto lavorando sodo con tutto il team. Tutti si stanno impegnando. Sembra che già all'inizio della stagione inizi a dare i suoi frutti. Stiamo lavorando bene e speriamo di poter continuare così per tutto l'anno.

Puoi vederlo anche dai risultati del tuo compagno di squadra. È stato sfortunato a ritirarsi nella seconda manche, ma è stato a causa di un problema con un incidente. Tutti si sono sorpresi nel vederlo alle tue spalle.

Si. In realtà me lo aspettavo, perché ci alleniamo insieme in Sardegna da ormai quasi un mese. Ci siamo ritrovati qui all'inizio di gennaio ed è stato subito veloce. Me lo aspettavo da lui. Sul 250 è stato bravo, guidava bene e ha fatto alcuni podi. È piuttosto pesante ed è un ragazzo più alto, quindi dal mio punto di vista penso che il 450 sia più adatto. Sarà sicuramente molto veloce quest'anno.

Intervista: Lorenzo Resta | Immagine Principale: Honda Racing

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!