Discussione: Justin Barcia

Barcia parla della sua gara di San Diego

· 5 tempo di lettura

Iscriviti a MX Vice su YouTube.

Segui @MXVice su Instagram.

Da un mese Justin Barcia ha perso la vetta della classe regina del 2020 Monster Energy Supercross, ma ci sono ancora alcuni aspetti positivi da esaminare per capire cosa sta succedendo. Il numero 51 non è affatto fuori dai giochi e ha mantenuto una concretezza che gli ha permesso di rimanere relativamente vicino ai pretendenti al titolo: quattordici punti lo dividono dall'attuale leader della serie. Cosa ha detto Barcia degli alti e bassi di San Diego? Scopritelo in questa intervista di MX Vice dal Petco Park.

MX Vice: Sesto round e sesta intervista dell’anno. Non sei arrivato sul podio ma hai guidato bene ed eri molto veloce. Non ti sei lasciato intimorire dalla battaglia tra Kenny [Roczen] e [Eli] Tomac. Eri molto vicino e sembravi essere anche tu in partita…una buona cosa. 

Justin Barcia: Si, è stata una grande gara. Kenny è rimasto dietro a me per un po'. Ho provato a spezzargli il ritmo. . Eli è stato più arrembante per la maggior parte della gara. E’ stata una gara fantastica. Per come era iniziata la mia giornata, il finale è stato molto differente. Ho lottato tutto il giorno. Non mi sentivo a mio agio, ma poi nel main event le cose sono cambiate. È stata una grande corsa. Ci sono fantastici piloti là fuori. La moto è andata davvero bene in finale. Non sono sul podio, ma ho guadagnato tanti punti. Ci sono già riuscito, e mi sento pronto a tirare fuori un’altra vittoria.

(Sean Ogden)

Sembrava che tu e Tomac eravate abbastanza ai ferri corti quando eravate insieme. Non sono sicuro di come sia iniziato, ma a un certo punto ho pensato che qualcuno avrebbe potuto uccidere il suo avversario.  

Siamo due piloti aggressivi. Mi sembrava che avesse potuto liberarsi di me facilmente ma poi siamo rimasti vicini.  Nessuno è riuscito a fare la differenza ed è una buona cosa. Ci riproveremo  il prossimo fine settimana. Stiamo correndo duramente, ma tutto sommato penso che sia stata una corsa abbastanza pulita. Un altro giorno di gare.

Credo che tu abbia inviato anche un bel messaggio, tipo "Sai una cosa? Sto correndo anche io per il campionato, quindi dovrai sopportare anche me. Eccomi."

Si , credo che se siano accorti anche loro. Mi sento come…anzi no. Sono consapevole di essere pure io in lotta in questo momento.

Sei assolutamente in lotta.

Sono in piena lotta e mi sento raggiante. Sto lavorando. Mi sento come se fossi lì. Mi sento benissimo sulla mia moto. Il team ha fatto alcune scelte positive oggi. Non facciamo stravolgimenti nei test o altro, ma miglioramenti per tutto il giorno per arrivare bene al main event. Tutto sta girando abbastanza bene.

Mentre siamo in tema di battaglie, credo che dovremmo parlare del giorno dedicato alla stampa e del video che hanno visto in tutto il mondo. Il tuo pensiero al riguardo?

Penso che nessuno abbia mai visto nulla di simile su Internet prima d'ora! Io e Marty [Davalos] purtroppo abbiamo avuto qualche problema dal 2010, l’anno in cui sono diventato professionista. Ho sentito che mi imputava problemi e che nelle ultime settimane non stavo andando così bene. Avevo la sensazione che mi avesse tagliato la strada un paio di settimane fa. Ieri mi è sembrato che abbia provato a saltarmi addosso ma, ovviamente, luin dice che non l'ha fatto. L'ho messo all’angolo. Era impazzito.

(Sean Ogden)

A un certo punto hai alzato le mani al cielo? Come per dire "Non l’ho toccato… non sono stato io."

Mi ha dato del perdente perchè non ho accettato la sua sfida. Non mi interessa fare a pugni. Se avessi voluto combattere mi sarei iscritto all'MMA.

Non voglio immaginare i commenti sul video! 

Fortunatamente non sono una testa calda e ho preferito alzare le mani in aria. Mi ha preso il casco e mi ha detto che mi avrebbe ucciso. Va bene. Non mi interessa più. Non voglio avere tensioni con nessuno, ma a volte succede. È stata una reazione sproporzionata. Inoltre, per l’incrocio in volo, immagino che se non lo avesse fatto apposta probabilmente non avrei dovuto provare a bloccarlo.

Non hai fatto nulla comunque. Era come se avessi un campo di forza attorno a te. Non sono nemmeno sicuro che tu lo abbia toccato.

È stato incredibile L'ho toccato appena, ma era così in alto nella curva e non si aspettava che arrivassi fin là.

Cosa ti ha colpito di più? Il modo in cui lo hai abbattuto o la tua vittoria in A1?

Se fosse successo in gara credo sarebbe stato il più bel sorpasso di sempre. Va tutto bene. Sono concentrato su altre cose oltre a quello. È successo e le persone si sono eccitate. Fortunatamente sono abbastanza bravo a superare cose del genere.

(Sean Ogden)

Che mi dici del lavoro tecnico che hai svolto con RV questa settimana? Su cosa avete lavorato in modo specifico e se ti è stato di aiuto in questa gara?

RV ha l'occhio sulla corsa. Riesce a vedere molte cose. È in giro da molto tempo. È stato bello. San Diego non è troppo lontana da dove abbiamo vissuto entrambi. Può vedere cose che altre persone non vedono, cosec he succedono in pista. Aumentare la velocità in certi punti, scegliere il ritmo e cose del genere. È stato molto utile. È un bravo ragazzo. È stato bello averlo al mio fianco. È stato bello. Ho corso un po' con lui prima che si ritirasse e ora mi sta aiutando. Spero di averlo ancora dalla mia parte e farmi aiutare ogni tanto.

Ultima cosa, e riguarda proprio noi. Come riuscirai a mantenere le vibrazioni positive senza di me? Dobbiamo chiamarci tutte le settimane?

Penso che dovrò chiamarti dopo ogni gara e parlare un po’ con te.

Quindi sono anch’io in lotta per il campionato.

Non posso credere che te ne stai andando. Sono molto triste. Se potessi tornare in Europa in questo momento verrei con te. Mi piace l’Europa.

Credo che tu sia ubriaco.

Forza amico. Va bene. L’Europa è divertente. Mi mancherete ragazzi. Buon lavoro.

Parole: Lewis Phillips | Immagine: Sean Ogden

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!