Analisi: Anteprima MXGP II

La seconda parte dell'anteprima MXGP 2020!

· 5 tempo di lettura

Iscriviti al canale YouTube di MX Vice.

Segui @MXVice su Instagram.

Gli ex campioni della classe regina ricevono molte attenzioni nei giorni precedenti la prima gara del Campionato de Mondo FIM di motocross 2020, il che significa che quelli di secondo livello nella maggior parte dei casi vengono trascurati. Chi ha l'opportunità di spingersi davvero oltre i pochi piloti top e sorprendere di più? Se questa domanda fosse stata posta nel paddock dei Gran Premi, questi piloti avrebbero immediatamente alzato la mano.

Jeremy Seewer

Aspettativa: Jeremy Seewer si aspetta molto da quest'anno. In breve, vuole essere Campione del Mondo o eguagliare quello che ha fatto lo scorso anno. Questo sarà piuttosto difficile se tutti dovessero restare sani, ovviamente, ma ha a volte ha dimostrato di essere capace . Non c'è dubbio che la maggior parte dei fan non si aspettano molto da lui e, in realtà, lo guardano come un potenziale quinto o sesto se tutti sono sani. È difficile discuterne, ma allo stesso tempo non sarebbe scioccante se superasse di gran lunga questo traguardo. Ci sono molte cose in ballo qui.

Realtà: Non è possibile che un fan possa affermare con sicurezza che Seewer finirà tra i primi due in classifica. È abbastanza bravo per raggiungere un simile risultato? Certo che lo è. Ci sono altri contendenti che hanno maggiori probabilità di essere così vicini al vertice se la salute non è un problema? Sì. Seewer arriverà intorno alla quarta, quinta e sesta posizione quasi tutte le settimane. Non c'è dubbio che sarà il miglior pilota Yamaha per la maggior parte del tempo, e tutto ciò è grandioso. Vincerà un GP? Bene, per farlo dovrebbe avere la velocità che ha avuto negli ultimi Gran Premi dell'anno scorso.

(Bavo Swijgers)
Clement Desalle

Aspettativa: Sembra che poche persone si aspettino qualcosa da Clemente Desalle, principalmente perché è scivolato così lontano sotto il radar che la maggior parte di loro trascura persino il fatto che sarà al via. Ehi, è passato un po' di tempo da quando si è schierato in un GP. Una volta appurato il fatto che stia effettivamente correndo, cosa si aspettano di vedere gli spettatori? L'idea più diffusa sembra essere che una vittoria è un po' lontana. Dopotutto, ha vinto solo due volte negli ultimi quattro anni. Questo non è esattamente lo stesso ruolino stellare che aveva all'inizio del precedente decennio. Il tempo non si ferma per nessuno.

Realtà: Desalle dovrebbe essere esattamente dove è stato negli anni precedenti, ovvero tra il terzo e il sesto posto ogni settimana. Anche se nella maggior parte delle stagioni tende a lottare con problemi di salute – si è schierato a tutti i Gran Premi una sola volta negli ultimi sei anni – è abbastanza affidabile quando è in grado di schierarsi. Ci si potrebbe chiedere se alla fine gli infortuni avranno la meglio, oltre che per il fatto di avere trent'anni, ma è difficile immaginare che questo sia l'anno buono. Desalle sarà silenzioso ma efficace, proprio come lo è stato da quando si è trasferito al team Monster Energy KRT quattro anni fa.

(Ray Archer)
Gautier Paulin

Aspettativa: Ricordi quando Gautier Paulin era un vincitore regolare e un contendente per il podio? Questo è il modo in cui la maggior parte si ricorda di lui e in verità è anche ciò che la maggior parte si aspetterà quando sabato caleranno i cancelli. Paulin ha una certa aura che lo circonda, che porta le persone a cadere nella stessa trappola di etichettarlo come un vero contendente al titolo. Anche le offerte che sta raccogliendo all'interno del paddock suggeriscono che è ancora il suo obbiettivo, quindi i podi e le vittorie sono ciò che tutti cercano. Ha senso però. Potresti immaginare un pilota con un pedigree come Paulin essere felice con un sesto posto?

Realtà: Paulin la scorsa stagione ha fatto sei podi, su un totale di trentasei potenziali podi e sei anche l'anno precedente, quindi questo è chiaramente il punto di riferimento. Questi sono i fatti. Potrebbe raggiungere lo stesso numero nel 2020? È un'asticella abbastanza bassa da raggiungere, quindi si potrebbe pensare di sì. Vale la pena considerare quante lesioni ci sono state lo scorso anno. Paulin ha fatto la maggior parte dei suoi podi (cinque su sei) nelle prime otto gare, anche se ragazzi come Cairoli e Desalle erano in buona salute, quindi potrebbe farlo. Sinceramente, però, potrebbe trovarsi più spesso nella metà inferiore della top ten.

(Bavo Swijgers)
Pauls Jonass

Aspettativa: Ci sono stati alcuni rumori positivi su Pauls Jonass nelle ultime settimane. Sembra che alcuni siano pronti a vederlo fare un passo avanti e entrare davvero in quel mix davanti. Cosa significa? Bene, è improbabile che diventerà un contendente al titolo. Apparire sul podio più di quanto abbia fatto nel suo anno da rookie sarebbe probabilmente un buon obiettivo da tenere a mente – ed è sicuramente realizzabile. Jonass verrà paragonato a Seewer, che è davvero sbocciato al suo secondo mandato sulla 450 e si potrebbe pensare che lo scorso anno abbia guardato anche a quella progressione.

Realtà: Questo è difficile. Jonass era effettivamente migliore di quanto gli altri gli attribuissero credito nella sua stagione da rookie – era abbastanza costante per la maggior parte delle gare e ha lanciato lampi di brillantezza in diverse occasioni. Non sarebbe sorprendente se non ottenesse lo stesso numero di podi di Seewer nel suo secondo anno, a causa del livello della serie, ma in realtà si comporta altrettanto bene se non meglio. Sarà importante evitare di cadere nella trappola di giudicare i piloti in base ai risultati, perché non tutti possono entrare nei primi dieci. Aspettati comunque che Jonass entri costantemente nel gruppo d'élite.

(Bavo Swijgers)
Glenn Coldenhoff

Aspettativa: Le aspettative per Glenn Coldenhoff sono semplicemente folli. L'expoloit del Motocross delle Nazioni è davvero ancora vivo nella memoria di tutti, sia dai fan che dall'industria, ma non ha mai dimostrato di poterlo far accadere durante un'intera stagione. Il più vicino che Coldenhoff sia mai stato alla conquista di un titolo mondiale è stato la scorsa stagione – alla fine aveva comunque duecento quarantasette punti. È realistico pensare che ora continuerà, vincendo il titolo? Questo è ciò che alcuni ora si aspettano e vogliono vedere. Riducete le aspettative, gente! Dai. Guardate il livello di competizione che deve affrontare per arrivare fin lì.

Realtà: Glenn Coldenhoff non vincerà il titolo mondiale. Smettetela. Semplicemente non succederà. Questo non vuol dire che non sarà un contendente per podi e vittorie in manche in diverse occasioni, perché può combattere a quel livello, ma per la maggior parte sarà nei primi cinque con Jeremy Seewer. Potrebbe vincere un Gran Premio ad un certo punto? Certo, ma solo se ci saranno infortuni ai rivali. È piuttosto difficile contestare il fatto che Jeffrey Herlings, Antonio Cairoli, Tim Gajser, Romain Febvre e Jorge Prado saranno davanti nove volte su dieci.

Testo: Lewis Phillips | Immagine Principale: Ray Archer

Utilizziamo i cookies! Navigando su questo sito, accetti il nostro utilizzo dei cookie.
Maggiori Informazioni
Fantasy MX Manager
Play & Win Prizes!